* INFORM *

INFORM - N. 117 - 12 giugno 2002

Zoratto sull’oscuramento dei mondiali di calcio: è vergognoso che la RAI cripti anche i programmi redazionali

STOCCARDA - Il presidente della I Commissione del CGIE, Bruno Zoratto, si è rivolto nuovamente al presidente della Rai Baldassarre e al direttore generale Saccà – e per conoscenza al ministro degli Esteri Berlusconi, al ministro per gli Italiani nel mondo Tremaglia e al ministro delle Comunicazioni Gasparri – per protestare contro l’oscuramento dei mondiali di calcio. "E’ veramente sconcertante – scrive – che milioni di italiani residenti all’estero non possano seguire i campionati mondiali di calcio. E’ ancora più vergognoso che la Rai, oltre a criptare l’intera partita, cripti anche i programmi dei prima e dopo partita (come ‘Notti mondiali’) che sono redatti in studio e, quindi, non sembrano essere assoggettati alla famosa questione dei diritti".

Il presidente della Commissione Informazione del CGIE invita i responsabili - in particolare dirigenti Rai e ministro delle Comunicazioni - "ad accogliere le richieste giuste e legittime del ministro per gli Italiani nel mondo, che sa e conosce con quale entusiasmo, trasporto e simpatia i connazionali all’estero seguano il destino della nostra Nazionale". Zoratto esorta infine a dare "un segnale nuovo ai tanti, troppi mali che la vecchia gestione Rai ha provocato alla completezza della informazione radiotelevisiva per gli italiani residenti all’estero" (Inform)


Vai a: