* INFORM *

INFORM - N. 116 - 11 giugno 2002

L’Italia cancella il debito estero del Mozambico

 

ROMA - Il sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica e il ministro degli Esteri del Mozambico, Leonardo Santos Simao, hanno firmato l’11 giugno un accordo con cui l'Italia cancella il 100% del debito estero del Mozambico, per un ammontare di 524 milioni di dollari americani. La cerimonia si è svolta a Palazzo Chigi alla presenza del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e del presidente della Repubblica del Mozambico, Joaquim Chissano.

Con questo accordo il Governo italiano prosegue nell'impegno, ribadito alla Conferenza delle Nazioni Unite di Monterrey sul finanziamento allo sviluppo, di destinare nuove risorse finanziarie a favore dei Paesi più poveri e più indebitati. Si attua così la politica di avanguardia che ha portato il Governo italiano a decidere di cancellare l'intero debito estero dei Paesi più poveri nei suoi confronti, superando i livelli di annullamento del debito previsti a livello internazionale.

L'Italia è infatti pronta a cancellare oltre 4 miliardi di dollari ai 38 Stati che possono usufruire dell'iniziativa a favore dei paesi più poveri e fortemente indebitati. I loro Governi dovranno nel contempo impegnarsi a utilizzare le risorse finanziarie liberate dal processo di cancellazione in un programma nazionale di riforme e di lotta alla povertà, che consenta a quei paesi di avviarsi al più presto verso uno sviluppo autosostenibile. (Inform)


Vai a: