* INFORM *

INFORM - N. 114 - 9 giugno 2002

Militello dedica una targa commemorativa a Frank Sinatra alla presenza di sessanta siculo-americani

CATANIA - Il Sindaco di Militello Antonio Lo Presti ed il Presidente della Pro Loco Paolo Russitto, accogliendo l’iniziativa di Frank Bonfiglio, Presidente della National Sicilian-American Foundation di San Francisco, aderente a "Sicilia Mondo", hanno solennemente commemorato Francis Albert (Frank) Sinatra, nel quarto anniversario della scomparsa del grande siculo-americano (1915-1998), con la collocazione nella sala consiliare del Municipio di Militello di una targa di bronzo con la mitica stella, la stessa con cui Hollywood ha riempito le panchine della città per ricordare i grandi del firmamento hollywoodiano.

Alla manifestazione cittadina hanno partecipato, con una significativa testimonianza di amore per il grande Frank Sinatra (le cui origini sono proprie della zona di Militello), sessanta siculo-americani provenienti dal Cile, Uruguay, Colombia, oltre che dagli Stati Uniti, in particolare dall’Oregon, Illinois, Massachusetts e California, che hanno concluso a Militello la celebrazione della "Giornata del Siciliano nel Mondo" svoltasi a Catania.

La commemorazione è stata tenuta dal Presidente di "Sicilia Mondo" Mimmo Azzia, dal sindaco Lo Presti, dal Cav. Russitto, dalla presentatrice Elvira Tomarchio e dal Presidente Bonfiglio nella sala del Consiglio, affollatissima per la presenza delle Istituzioni locali, moltissima gente e le delegazioni dei siculi-americani ospitati nei seggi dei consiglieri comunali per significare la presenza di una Sicilia internazionale e senza confini geografici ma anche di una Militello che ha tantissimi figli sparsi nel mondo.

Tra i presenti anche Paolo Sinatra, lontano parente di Frank. Grande la commozione, l’entusiasmo e la partecipazione generale dei militellesi.

Insomma, una manifestazione con tutti gli ingredienti per essere una grande festa; dalla banda municipale al carretto siciliano, agli sbandieratori del gruppo "Casa Normanna" di Motta Santa Anastasia, al balletto di danza di un gruppo di splendide ragazze che hanno eseguito il classico motivo "New York New York", in paillettes nere, bastoncino e scadenzate di tacco tanto care a Frank Sinatra.

Non sono mancati gli assaggi di prodotti tipici di una Militello sempre ospitale. Una manifestazione indimenticabile nella magica cornice del chiostro dell’ex Monastero benedettino, orchestrata dalla regia inconfondibile segnata dalle cortesie di Antonio Lo Presti e dalla ineguagliabile managerialità di Paolo Russitto. (Inform)


Vai a: