* INFORM *

INFORM - N. 113 - 6 giugno 2002

Tremaglia: finalmente avviato a soluzione il problema del trasferimento dei contributi dei lavoratori italiani in Svizzera

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 6 giugno un decreto-legge firmato dal ministro per gli Italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, e dal ministro del Lavoro, Roberto Maroni, che, tra l’altro, affronta il problema del trasferimento dei contributi dei lavoratori italiani in Svizzera.

Si tratta certamente di un problema di non poco conto relativo ai lavoratori italiani in Svizzera rientrati definitivamente in Italia e in stato di disoccupazione che maturino entro il 31 dicembre 2003 il diritto alla pensione di anzianità. A questi lavoratori il trattato bilaterale del 21 giugno 1999 tra la Svizzera e l’Unione Europea, già ratificato dall’Italia, non consente più di ottenere il trasferimento all’INPS dei contributi previdenziali da essi versati all’Ente previdenziale elvetico (AVS).

Il ministro Tremaglia, anche per rispondere alle sollecitazioni del Consiglio Generale degli Italiani all’estero, ha seguito da sempre con particolare attenzione la vicenda suggerendo varie soluzioni per evitare questa forte penalizzazione a carico dei nostri connazionali. (Inform)


Vai a: