* INFORM *

INFORM - N. 106 - 29 maggio 2002

Undicesima edizione del Premio Cirri

A Tremaglia uno speciale riconoscimento "per aver ridato con il voto agli italiani nel mondo la dignità di cittadini"

ROMA –Undicesima edizione del Premio Cirri, istituito in memoria di Luciano Cirri giornalista e scrittore scomparso nel 1983 che fu vice direttore del settimanale "Il Borghese" e fondatore del teatro cabaret "Il Bagaglino". In una serata al Teatro Argentina organizzata dall’Associazione "Amici della Caravella" e patrocinata dagli Assessorati alla Cultura della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma, i premi dell’edizione 2002 sono stati consegnati al tenore Andrea Bocelli, a Lorenzo Del Boca presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti e all’attore Manlio Dovì. Premi speciali sono stati invece consegnati al Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia e allo stilista Mario Missoni.

"Giovanissimo bersagliere della Repubblica Sociale Italiana – si legge nella motivazione del premio assegnato a Tremaglia -, ha testimoniato in modo intransigente la sua profonda fede nei principi della giustizia sociale e della dignità nazionale, ponendosi controcorrente per la sua rigorosa coerenza. Strenuo assertore dei diritti civili e politici degli italiani nel mondo in una tenace battaglia durata circa cinquant’anni, ha ridato ad essi – con il voto – la dignità di cittadini. La sua attuale funzione di Ministro testimonia la fine delle preclusioni nate dalla guerra".

La serata, presentata di Gigi Sabani, ha visto le esibizioni di Andrea Bocelli e dei soprani Cecilia Gasdia e Adele Cossi. (Inform)


Vai a: