* INFORM *

INFORM - N. 104 - 27 maggio 2002

In Toscana delegazione della Repubblica popolare cinese

Martini riceve il vice premier Lanqing : "Arrivederci tra un anno in Cina"

FIRENZE - Culture lontane e diverse che si incontrano. Il presidente della Regione Toscana Claudio Martini, assieme al vice presidente Angelo Passaleva e agli assessori Marco Montemagni ed Ambrogio Brenna, ha ricevuto una folta delegazione cinese guidata dal vice primo ministro Li Lanqing. Assieme al vice premier c’erano anche il ministro della cultura, i vice ministri alla pubblica istruzione e alla scienza, l’ambasciatore in Italia, consiglieri e segretari di vari dipartimenti.

"La Toscana – ha sottolineato Martini – è interessata a sviluppare il proprio rapporto con la Cina. Fa parte delle nuove relazioni planetarie, ma è anche un’esigenza che nasce nel nostro caso dalla presenza di una numerosa comunità cinese: di per sé un legame forte". Ed ha annunciato per il prossimo anno un probabile viaggio nella Repubblica popolare, per onorare l’invito già ricevuto da qualche tempo.

Il vice primo ministro cinese ha invece sottolineato la grandezza del Rinascimento toscano, che rende le nostre città famose in tutto il mondo, ed espresso parole di plauso anche per le piccole e medie imprese e la tecnologia diffusa, soffermandosi poi sull’esigenza, per la pace nel mondo, di un multipolarismo e di un ruolo importante per l’Europa.

Prima di incontrarsi con Martini la delegazione aveva visitato Pisa e pranzato a Palazzo Bastogi. Nel pomeriggio è stata accompagnata al Duomo e agli Uffizi dal vice presidente Passaleva, che come Martini ha ricevuto in dono dai cinesi una foglia lavorata in oro. (w.f.-Inform)


Vai a: