* INFORM *

INFORM - N. 103 - 24 maggio 2002

Il Sottosegretario agli Esteri Antonione riceve una delegazione della Repubblica di Macedonia

ROMA - Il Sottosegretario agli Esteri Roberto Antonione ha ricevuto alla Farnesina - su incarico del Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri ad interim Silvio Berlusconi - una delegazione della Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia guidata dal Ministro della Cultura Sig.ra Ganka Samoilova Cvetanovska e dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri Sig. Jovan Tegovski.

La delegazione macedone, nell'esprimere la più viva gratitudine per il significativo contributo dato dal Governo italiano al processo di stabilizzazione del Paese anche sotto il profilo degli aiuti allo sviluppo, ha informato il Sottosegretario Antonione delle iniziative in corso per dare piena attuazione agli accordi di pace firmati ad Ohrid il 13 agosto 2001, al fine di superare la grave crisi insorta tra la maggioranza slavo-macedone e la componente albanese. Il Governo della FYROM - hanno ribadito i rappresentanti macedoni - è fortemente impegnato in un processo di ripristino della normalità democratica e di riforma economica e sociale inteso a favorire una rapida integrazione di Skopje nelle strutture euro-atlantiche.

Il Sottosegretario Antonione, nel segnalare che il Governo italiano ha dato avvio alle procedure per la ratifica dell'Accordo di Stabilizzazione ed Associazione di recente firmato dalla Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia con l'Unione Europea, ha confermato l'attivo sostegno dell'Italia alle aspirazioni macedoni, esprimendo apprezzamento per gli sforzi compiuti da Skopje nell'ambito della "Partnership for peace" della NATO. Mettendo in luce l'importanza che riveste l'impegno del Governo macedone per la stabilità dell'area e la lotta contro i traffici illeciti, il Sen. Antonione ha convenuto con gli interlocutori dell'opportunità di rilanciare ulteriormente la cooperazione economica e culturale tra i due Paesi, che ha registrato negli ultimi tempi promettenti sviluppi. (Inform)


Vai a: