* INFORM *

INFORM - N. 102 - 23 maggio 2002

La Toscana alla conquista di nuovi spazi sui mercati americani

FIRENZE - Oltre cinquanta tour operator e agenti di viaggio americani hanno partecipato a New York alla presentazione dell’offerta turistica toscana, organizzata nell’ambito della missione a New York di una delegazione di operatori turistici e di imprenditori toscani, guidata dagli assessori regionali Susanna Cenni e Ambrogio Brenna. Il workshop, organizzato da Apet (l’Azienda per la promozione economica della Toscana) con l’importante contributo organizzativo dell’Ente nazionale turismo, si è tenuto presso l’Hotel Michelangelo di New York.

Gli operatori italiani hanno presentato l’offerta Toscana, e in particolare Firenze, il Chianti, Montecatini, Chianciano ma anche zone ancora poco note agli statunitensi come la Val d’Elsa, la Garfagnana, registrando un notevole interesse da parte delle aziende americane intervenute. Gli operatori americani hanno dimostrato anche di apprezzare i prodotti tipici della cucina toscana presentati e illustrati dal consorzio Certaldo 2000.

"Siamo davvero soddisfatti - ha commentato Susanna Cenni – per l’attenzione che è stata dimostrata per la nostra Toscana". "Siamo - ha aggiunto - l’unica Regione che viene percepita negli USA come area turistica con una propria identità riconoscibile. Solo qualche anno fa si percepiva come territorio il cui capoluogo era Firenze. Oggi la Toscana è apprezzata come terra della qualità della vita, del gusto, delle produzioni raffinate che sanno coniugare tradizione, genio e innovazione". E sulla stessa linea si sono orientate anche le valutazioni del direttore della sede Enit di Newe York Eugenio Magnani.

"Questo intenso programma – ha commentato l’assessore Ambrogio Brenna – è la prima fase di un ulteriore impegno che la Regione intende attivare su un mercato, come quello americano – che ha enormi potenzialità rappresentando un vero punto di riferimento per il sistema produttivo toscano".

La missione Toscana a New York si e` conclusa con la cena di gala offerta a personalità del mondo del turismo, degli affari e della cultura di New York. Sono state consegnate dall’APT di Firenze sette Florence World card ad altrettanti VIP americani che hanno contribuito al restauro di opere d’arte di Firenze. (Inform)


Vai a: