* INFORM *

INFORM - N. 98 - 18 maggio 2002

Berlino: per tre giorni capitale dei Veneti d’Europa

Dal 7 al 9 giugno la città tedesca ospiterà i delegati delle comunità venete sparse nel vecchio continente che parteciperanno alla Conferenza d’area promossa dalla Regione. Le anticipazioni e il programma dei lavori.

VENEZIA - E’ stato predisposto il programma dei lavori della Conferenza dei Veneti d’Europa che si svolgerà a Berlino da venerdì 7 a domenica 9 giugno prossimi, presso l’hotel Holiday Inn Berlin Esplanade. L’atteso appuntamento, promosso per la seconda volta dalla Regione Veneto nel nostro continente (la prima Conferenza dei Veneti d’Europa si tenne nel 1999 in Lussemburgo), avrà come sede la capitale della Germania, paese nel quale la presenza veneta è particolarmente numerosa, ma anche città simbolo di una comunità europea che si sta sempre più allargando, dopo l’abbattimento dei confini tra est e ovest.

Come da prassi consolidata, dopo la cerimonia d’apertura e il saluto delle autorità, la giornata d’esordio di venerdì, prevede la relazione introduttiva dell’assessore veneto alle politiche dei flussi migratori, Raffaele Zanon, che fornirà elementi di riflessione e approfondimento per i partecipanti al meeting.

Quattro le tavole rotonde programmate per affrontare altrettanti temi di grande attualità per le comunità venete all’estero. Lo stesso giorno dell’apertura si parlerà di "Essere veneti in Europa per fare sistema nel mondo della globalizzazione": il dibattito, al quale parteciperanno Dino De Poli, presidente Nuova Unaie e Utrim, Mario Moretti Polegato, console onorario di Romania, oltre a un rappresentante dell’Unione Europea, saranno coordinati da Enrico Cavaliere, Presidente del Consiglio Regionale del Veneto.

Sabato la prima tavola rotonda sarà dedicata a "Mobilità e migrazioni nell’Europa dei popoli": presiederà Oscar De Bona, presidente dell’Unione Regionale delle Province Venete, e interverranno Franco Narducci, segretario Generale del C.G.I.E., Barbara John, responsabile dell’ufficio stranieri del Senato di Berlino, Sandro Cattacin, docente all’università di Neuchatel (CH) e Gian Paolo Sardos Albertini, presidente dell’Associazione dei discendenti degli esuli giuliano-dalmati. Comunicazione multimediale e rappresentanza sociale: problemi e prospettive" è il titolo del successivo confronto, coordinato da Bruno Zoratto, presidente della Commissione Informazione del C.G.I.E. Interverranno Luigi Bacialli, direttore de "Il Gazzettino", Massimo Magliaro, direttore di Rai International e Luciano Segafreddo, direttore de "Il Messaggero di Sant’Antonio", edizione italiana per l’estero.

L’ultima tavola rotonda della giornata avrà come tema i "Diritti di cittadinanza nell’Europa del 2000: formazione e lavoro - sicurezza sociale". La presiederà Maurizio Facincani, presidente dell’Anci Veneto e vi parteciperanno Ubaldo Lonardi, assessore alle politiche del lavoro e alle attività produttive della Provincia di Padova e Giorgio Santini, Segretario Nazionale Cisl.

Nel pomeriggio è prevista la costituzione dei tre gruppi di lavoro (comunicazione; cultura e diritti di cittadinanza; mobilità e globalizzazione), i cui lavori proseguiranno nella giornata conclusiva di domenica.

La Conferenza si chiuderà in mattinata, con la presentazione dei documenti finali e la relazione conclusiva dell’assessore Raffaele Zanon. Hanno finora assicurato la loro presenza l’on. Mirko Tremaglia, ministro per gli Italiani all’estero, l’on. Adolfo Urso, vice ministro alle attività produttive e Silvio Fagiolo, ambasciatore d’Italia a Berlino.

L’appuntamento di Berlino sarà preceduto il 24 maggio dall’ultima delle tre pre-conferenze previste, quella di Timisoara, in Romania. Dato, però, il carattere particolare della presenza Veneta in questo Paese, l’incontro avrà caratteristiche diverse rispetto a quelli precedenti svoltisi a Padova e a Bruxelles. Sarà una delegazione regionale, guidata dall’assessore Zanon, a incontrarsi con le rappresentanze istituzionali ed economiche rumene, per discutere su alcuni temi proposti da operatori economici veneti in Romania, temi che saranno poi ripresi durante la Conferenza di Berlino. (Veneti nel Mondo/Inform)


Vai a: