* INFORM *

INFORM - N. 97 - 17 maggio 2002

La Focsiv firma accordi di cooperazione con il Governo e la Conferenza episcopale ecuadoriani

ROMA – A seguito dei contatti ufficiali intercorsi nei mesi scorsi tra il Governo e la Conferenza Episcopale dell’Ecuador e Volontari nel mondo-FOCSIV (la Federazione di 56 organismi cristiani di volontariato internazionale) motivati dall’interesse comune di unire gli sforzi per costruire una cultura della solidarietà che garantisca migliori condizioni di vita alle fasce più vulnerabili della società ecuadoriana, la FOCSIV ha firmato due accordi di cooperazione, rispettivamente con il Governo dell’Ecuador e con la Conferenza Episcopale Ecuadoriana, al fine di realizzare attività congiunte in questo Paese dell’America Latina.

Alla presenza di mons. Paul Cordes (presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione Umana e Cristiana "Cor Unum") quale testimone d’onore, il presidente della FOCSIV Agostino Mantovani ha firmato i due accordi rispettivamente con Marcelo Fernández de Córdoba, ambasciatore dell’Ecuador presso la Santa Sede, e mons. Vicente Cisneros Duran, presidente della Conferenza Episcopale dell’Ecuador.

"Le attività previste dagli accordi – ha dichiarato il direttore generale della FOCSIV Sergio Marelli – saranno finalizzate allo sviluppo di progetti di cooperazione in collaborazione con il settore pubblico locale e con i settori privati ecuadoriani aventi finalità sociali che necessitino di cooperazione tecnica e assistenza economica."

In particolare, l’accordo di cooperazione tecnica con il Governo ecuadoriano riguarderà i seguenti ambiti: manutenzione e valorizzazione medioambientale, produzione e commercializzazione agricola e sviluppo umano, promozione del volontariato internazionale e rafforzamento del volontariato locale, educazione e formazione tecnica per lo sviluppo, educazione dei bambini delle fasce più deboli, sanità pubblica e formazione di operatori sanitari e sociali.

L’accordo di cooperazione interistituzionale con la Conferenza Episcopale Ecuadoriana, invece, prevede lo sviluppo di progetti congiunti in questi settori: rafforzamento dell’educazione di base gratuita, famiglia, bambini, anziani, assistenza ai disabili, sostegno alla produzione e sviluppo delle opportunità lavorative, valorizzazione e protezione ambientale.

"La firma di tali accordi – ha concluso Marelli – costituisce un passo importante per lo sviluppo in Ecuador di progetti finalizzati alla promozione di uno sviluppo umano fondato su valori di solidarietà cristiana e di volontariato civile." (Inform)


Vai a: