* INFORM *

INFORM - N. 96 - 16 maggio 2002

L'editoriale di "Corrispondenza Italia"

6 giugno, Inas Day: nelle piazze italiane ma anche all’estero

ROMA - Il prossimo 6 giugno, in centocinquanta città italiane oltre che nelle sedi del Patronato INAS all’estero, si celebrerà la seconda edizione dell’Inas Day: una giornata in piazza al servizio di tutti i cittadini e connazionali. L’iniziativa punta a promuovere i servizi che il Patronato della Cisl organizza e offre quotidianamente. a favore del cittadino. Un vero e proprio "sportello in piazza" con tanto di gazebo, manifesti e palloncini colorati che offrirà, gratuitamente consulenze e informazioni.

Lo scorso anno la manifestazione ha avuto come tema guida il problema della mancata esigibilità dei diritti socio-previdenziali a causa di quei ritardi burocratici che ostacolano il godimento di diritti sacrosanti. Quest’anno, invece, l’attenzione degli operatori dell’Inas è puntata sulle pensioni e su tutta la materia previdenziale che è la causa di notti insonni e bruciori di stomaco per lavoratori, emigrati, impiegati, artigiani e liberi professionisti. Cittadini, in ogni caso, che spesso non dispongono delle informazioni e degli orientamenti giusti per costruirsi la "sicurezza del futuro".

Lo slogan del 6 giugno è semplice, diretto ma significativo: "Pensioni? Semplicemente, Inas". Ad indicare che, a fronte dell’estrema complessità del sistema previdenziale e dei cambiamenti che il Governo in carica intende apportare, ci sono gli operatori’ del patronato della Cisl che possono "semplificare la vita" a lavoratori e pensionati garantendo un servizio efficace e di qualità. Un messaggio significativo all’interno del sistema di Welfare che è in piena trasformazione, che deve individuare soggetti con esperienza e professionalità e che potrebbe lasciare il cittadino in balia, alle volte, di consulenti non preparati, senza scrupoli o con parcelle strabilianti.

"Il 6 giugno iniziate ad abituarvi bene - ha detto Giancarlo Panero, presidente del Patronato della Cisl - usate l’Inas, prendete i materiali informativi, se risiedete in Italia chiamateci al numero verde 800.001.303, se all’estero, rivolgetevi alle nostre Sedi, il cui elenco alleghiamo nelle pagine finali di Corrispondenza Italia. I nostri servizi socio-previdenziali sono gratuiti e soddisfano milioni di italiani che hanno risolto I loro problemi in modo semplice".

L’iniziativa dell’Inas si inquadra, particolarmente quest’anno, nel clima del più generoso rilancio dell’attività non solo sindacale e rivendicativa della Cisl, ma anche nella strategia di servizio attivo e solidale che vuole avere al suo centro ogni persona umana e ogni famiglia lavoratrice. Una centralità non generica e idealistica ma rapportata ai precisi bisogni di tutela e di assistenza che diventano sempre più diversificati e vari in una società mutevole e dinamica, in Italia e nel mondo.

Proprio questa strategia di intervento sociale difatti è stata al centro della Conferenza nazionale dei servizi Cisl a Verona: un momento organizzativo di grande vivacità operativa a cui l’Inas ha contribuito con tutta l’esperienza della sua storia ultracinquantennale. (Corrispondenza Italia/Inform)


Vai a: