* INFORM *

INFORM - N. 94 - 14 maggio 2002

Studiare la lingua attraverso la musica: concerto-evento della "Dante Alighieri" al Teatro Argentina di Roma

ROMA - La "Dante Alighieri" adotta la musica come supporto didattico allo studio della lingua italiana. Il prossimo 15 maggio, dalle ore 9.30 alle 13.30, al Teatro Argentina di Roma, si terrà il concerto con musiche di Vittorio Nocenzi e dal titolo "Le chiavi segrete della musica e la lingua del bel canto". Prevista anche la partecipazione di altri importanti nomi del panorama musicale italiano, tra i quali il Banco del Mutuo Soccorso, Eugenio Finardi e gli Elettrojoyce.

La manifestazione, organizzata dalla Società Dante Alighieri, Ente morale che da più di cento anni diffonde e promuove la lingua e la cultura italiane nel mondo, rientra nell’ambito del "Progetto Musica Italiana Dante Alighieri", ideato dall’artista Vittorio Nocenzi e sottoscritto dai maggiori cantautori italiani, tra i quali Battiato, Branduardi, Finardi e Guccini.

L’iniziativa ha come finalità quella di indicare ai giovani studenti e ai docenti un percorso interdisciplinare in cui la musica, ormai componente fondamentale della cultura di un Paese, è da intendersi come strumento di studio della lingua italiana. Il programma dell’evento prevede inoltre gli interventi del prof. Guido Zingari, docente di Filosofia del Linguaggio all’Università "Tor Vergata", e del Maestro Antonio Scarlato, docente di Composizione presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, entrambi membri del Consiglio Scientifico del Progetto. Seguirà uno spettacolo multimediale condotto dal Maestro Nocenzi comprendente anche la recitazione di brani classici e la proiezione di filmati e diapositive.

Le Scuole interessate ad assistere al concerto possono presentare una richiesta scritta, specificando il numero di partecipanti e inviando un e-mail o un fax ai seguenti recapiti: seg.gen@flashnet.it , 066873685 . Per ulteriori informazioni si può contattare la Segreteria della Società Dante Alighieri dalle ore 10 alle 13, escluso il sabato, al numero 066865863. Si precisa inoltre che la manifestazione, alla quale hanno già aderito diversi istituti scolastici su tutto il territorio nazionale, è gratuita ed aperta a insegnanti ed alunni di scuole medie e superiori. Ai presenti, su richiesta, verrà rilasciato un attestato di partecipazione. (Inform)


Vai a: