* INFORM *

INFORM - N. 80 - 23 aprile 2002

Costalli (MCL): gravissima l’espulsione dalla Russia del Vescovo cattolico Jerzy Mazur

ROMA - Carlo Costalli, presidente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL), a proposito dell’espulsione di Jerzy Mazur, vescovo di Irkutsk, nella Siberia orientale, ha dichiarato: "Si tratta di un fatto gravissimo e di una inspiegabile violazione degli accordi internazionali da parte del Governo russo, soprattutto perché l’espulsione è avvenuta a pochi giorni di distanza da analogo provvedimento nei confronti del sacerdote italiano Stefano Caprio, parroco a Mosca".

"Il presidente Putin, in qualità di garante della Costituzione russa, deve tutelare la libertà religiosa e garantire la fine della discriminazione dei cattolici russi, che già hanno pagato duramente negli oltre 80 anni di regime comunista: è un impegno importante tantopiù in questo momento storico, in cui la Russia sta lavorando per affermare sul piano internazionale, e in particolare in Europa, una nuova immagine ".

"Al Governo italiano il MCL chiede l’impegno di ‘sottolineare’ con fermezza le esigenze di libertà, nei frequenti incontri in calendario con i governatori russi", ha concluso Costalli. (Inform)


Vai a: