* INFORM *

INFORM - N. 79 - 22 aprile 2002

Riunione alla Farnesina per l'elaborazione del programma della presidenza italiana dell'Unione Europea nel 2003

ROMA - In vista del prossimo turno di presidenza italiana dell'Unione Europea, nel secondo semestre del 2003, e su mandato del Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri ad interim Silvio Berlusconi, il 19 aprile si è tenuta alla Farnesina una riunione con la partecipazione ad alto livello delle amministrazioni dello Stato e degli enti che partecipano all'attività comunitaria, per concordare l'elaborazione del programma complessivo della presidenza italiana e per avviare la messa a punto dei suoi aspetti logistici e organizzativi.

Nella riunione, presieduta dal Segretario Generale del Ministero degli Esteri, Giuseppe Baldocci, alla quale sono intervenuti anche il Rappresentante permanente d'Italia presso l'Unione europea, Umberto Vattani, e il Direttore Generale per l'integrazione europea, Rocco Cangelosi, è stata sottolineata l'importanza di una adeguata e tempestiva preparazione del semestre di presidenza in un quadro di collegialità da parte di tutte le amministrazioni. Queste hanno espresso vivo apprezzamento per l'iniziativa e assicurato il massimo impegno per la realizzazione degli obiettivi comuni.

Sono state inoltre illustrate le prime iniziative avviate dalla delegazione, costituita presso la Farnesina, e incaricata degli aspetti organizzativi del semestre italiano dell'Unione europea in particolare per quanto riguarda le riunioni che si svolgeranno in Italia nell'ambito del semestre di presidenza. E'stata confermata la scelta del Centro polifunzionale della Protezione civile a Castelnuovo di Porto, vicino Roma, quale sede del Consiglio europeo del dicembre 2003 e di eventuali altri eventi collegati al semestre di presidenza e sono state presentate le iniziative promosse, d'intesa con il Dipartimento della Protezione civile, per l'allestimento del Centro di Castelnuovo di Porto. (Inform)


Vai a: