* INFORM *

INFORM - N. 76 - 17 aprile 2002

Friuli nel Mondo - Ventidue sportelli informativi in Sud America per rientri lavorativi programmati

UDINE - Prende il via il 18 aprile a Buenos Aires il seminario di formazione programmato da Friuli nel Mondo, con l'intervento di una quarantina di persone d'origine friulana, residenti in Argentina, Uruguay e Brasile, potenziali responsabili dei 22 sportelli informativi per rientri lavorativi programmati in Friuli, che verranno aperti nei giorni immediatamente successivi nelle città dell'America Latina con maggiore concentrazione di discendenti di emigrati friulani.

La funzione di questo tipo di sportello è quella di fornire un'informazione la più precisa possibile sulla reale situazione socio-economica del Friuli Venezia Giulia ed in particolare sui profili professionali richiesti dal locale mercato del lavoro, anche per evitare rientri spontanei ed indiscriminati da quei Paesi. In effetti, questi rientri, spontanei ed indiscriminati, vanno al momento scoraggiati, mentre possono essere assistiti con specifiche misure di accompagnamento quelli selezionati che abbiano un sicuro sbocco lavorativo.

E' il caso di ricordare che il progetto sperimentale, sostenuto finanziariamente dalla Provincia di Udine, è stato valutato molto positivamente da importanti Organismi internazionali, proprio perché intende regolare questi flussi nell'ambito di una politica programmata, tesa a governare la mobilità internazionale del lavoro, assicurandole tutte le possibili tutele.

Al seminario intervengono Rino Di Bernardo, esperto di rapporti internazionali, per presentare la filosofia del progetto sperimentale; Gianni Cuttini, esperto di problemi pensionistici, per illustrare il sistema pensionistico, le assicurazioni sociali e altre prestazioni previdenziali in Italia; Mario D'Olif, responsabile del servizio sindacale dell'Assindustria di Udine, per prospettare la struttura economica del Friuli con particolare riferimento al mercato del lavoro; nonché la coordinatrice del seminario Elisabetta Pizzolini, per trattare i temi della cittadinanza, leva, permessi di soggiorno e di lavoro, ed illustrare l'organizzazione dello sportello.

La delegazione, guidata da Dani Pagnucco, della Giunta esecutiva di Friuli nel Mondo, ha in programma un incontro con il Console generale d'Italia a Buenos Aires, dott. Palladino.

Il seminario si conclude domenica 21 mattina con l'intervento di un rappresentante dell'Agenzia Italia-Lavoro, creata su iniziativa del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. (Inform)


Vai a: