* INFORM *

INFORM - N. 73 - 13 aprile 2002

Regione Toscana - Aiuti all'Argentina: dall'emergenza alle occasioni di sviluppo

FIRENZE - Passare dalla fase dell’emergenza a quella dell’attività di cooperazione per favorire concrete occasioni di sviluppo, grazie soprattutto alla formazione di nuove professionalità. E’ questo il senso del Programma di interventi in favore dell’Argentina approvato dalla giunta regionale su proposta dell’assessore alle comunità toscane all’estero, Mariella Zoppi.

Un tavolo regionale - al quale sono chiamati a partecipare enti locali, associazioni, centri di formazione - avrà il compito di promuovere e coordinare le iniziative. E’ già partito, intanto, il progetto "Le strade del vino nelle Ande", che coinvolge, insieme alla Regione Toscana, la regione argentina di Mendoza e quella cilena di Valparaiso. Si tratta di un’iniziativa, alla quale sono destinati fondi per 30mila euro e che vede la collaborazione delle Province di Grosseto, di Arezzo e dell’Apet, che partendo dalle esperienze maturate in Toscana si propone non solo di valorizzare produzioni di qualità, ma anche di far nascere attività di agriturismo attraverso la formazione di operatori del settore. E proprio in questi giorni la Regione Toscana ha promosso la partecipazione di alcuni imprenditori vitivinicoli del Mendoza al Vinitaly di Verona. In corso di definizione è invece un progetto per la creazione di un fondo di credito che aiuterà la nascita e lo sviluppo di micro e piccole imprese.

Il programma approvato conferma e amplia anche gli impegni che la Regione aveva preso fin dal dicembre scorso. Sul fronte degli aiuti sanitari, è già arrivato a destinazione – portato dal presidente della Camera dei deputati Casini nel corso della sua recente visita in Argentina - un primo quantitativo di medicinali destinato all’Ospedale pediatrico di Buenos Aires (10mila euro). Già acquistati anche, nell’ambito del progetto di cooperazione con Mendoza, medicinali per 25mila euro che andranno agli ospedali pubblici di quella regione. Altri 10mila euro, sempre di medicinali, andranno agli ospedali pubblici di Buenos Aires in forza di un accordo con la Federazione mondiale delle città unite. Nel quadro del Piano di attività 2002 per i toscani nel mondo sono state inoltre vincolate risorse specifiche, destinate all’Argentina, per le borse di formazione professionale "Mario Olla" e i master post-universitari (30mila euro) e per interventi a favore di anziani e bisognosi (35mila euro). (af-Inform)


Vai a: