* INFORM *

INFORM - N. 68 - 5 aprile 2002

Una pubblicazione per valorizzare le "Piazze Venete". Tra i destinatari le comunità dei Veneti all'estero

PADOVA – Nel Veneto, come altrove, c’è il rischio che diventino i centri commerciali i luoghi di aggregazione sociale. Occorre allora far in modo che la piazza resti il centro della vita culturale e sociale delle nostre città. E’ questo il messaggio forte che l’assessore regionale alla cultura e all’identità veneta Ermanno Serrajotto ha lanciato a Padova in occasione della presentazione, al Caffè Pedrocchi, della pubblicazione monografica "Piazze Venete" (Le Tre Venezie) realizzata per iniziativa della Regione. A nome della città ha portato il saluto il sindaco di Padova Giustina Destro, che ha sottolineato il valore dell’iniziativa in un Veneto che ha molto da far vedere e far conoscere, mentre tra il folto pubblico erano presenti consiglieri regionali, amministratori locali e parlamentari veneti.

Serrajotto ha spiegato quali sono state le motivazioni che hanno portato alla scelta di questo prodotto editoriale dedicato alle piazze. Il filo conduttore va ricercato – ha detto – nell’impegno dell’amministrazione regionale a valorizzare i temi dell’identità veneta e a collegare il Veneto di oggi con quello del passato. In questo senso, la storia ha lasciato un segno in ciascuna delle nostre piazze e noi – ha aggiunto Serrajotto – abbiamo il dovere di continuare a far vivere questo patrimonio che non è solo storico e architettonico, ma anche di vita sociale ed economica.

Serrajotto ha indicato almeno tre tipologie di destinatari "vituali" della pubblicazione, che ha scelto il linguaggio fotografico per riproporre il Veneto attuale: i veneti per aiutarli a conoscersi meglio, i turisti per far scoprire una realtà diversa dallo loro, la comunità dei veneti all’estero per risvegliare l’immagine della terra d’origine che hanno ancora nel cuore.

Nella pubblicazione, dopo una introduzione del prof. Ulderico Bernardi, attraverso le suggestive foto di Paolo Belvedere, Cesare Gerolimetto e Giovanni Porcellato vengono presentate Piazza Garibaldi ad Asolo (TV), Piazza Libertà a Bassano (VI), Piazza del Duomo a Belluno, Piazza Maggiore a Feltre (BL), Piazza Risorgimento a Lendinara (RO), Piazza Vittorio Emanuele II a Montagnana (PD), le piazze centrali di Padova e in particolare Prato della Valle, Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo, Piazza Chilesotti a Thiene (VI), Piazza dei Signori a Treviso, Piazza San Marco a Venezia, Piazza Brà a Verona. Piazza dei Signori a Vicenza. (Inform)


Vai a: