* INFORM *

INFORM - N. 66 - 3 aprile 2002

Congresso di Alleanza Nazionale - Tremaglia contro le correnti: "Il simbolo Fiamma Tricolore-MSI non si tocca"

ROMA - Nell'immediata vigilia del Congresso di Bologna di Alleanza Nazionale, Mirko Tremaglia conferma di essere al di fuori delle correnti. "Dopo che è stato sottoscritto il documento politico nazionale in termini unitari le correnti non hanno senso. Ritengo che una grande percentuale dei delegati non riesca a comprendere una simile distorsione. Vi è persino una corrente che chiede l'eliminazione dal simbolo del dizione Msi. E' una ipocrisia inaccettabile sul piano morale e politico e questa per me è rottura"

"Non è solo un controsenso della storia - prosegue Tremaglia -, ma di tutta la nostra politica, quella del Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale e di Almirante, che costituì tra l'altro la Costituente di Destra per la libertà con l'apertura a tutta la socetà civile e riuscì a fare opposizione per quarant'anni alla partitocrazia e alla corruzione. Non dimentichiamo che l'Msi diede i suoi voti determinanti per l'elezione di Capi di Stato, che conquistò alle elezioni amministrative la più grande città del Sud e che fu Almirante a fare eleggere Fini segretario nazionale dell'Msi".

"Con tale premessa - conclude Tremaglia - va difeso il patrimonio ideale, umano e l'identità del nostro partito contro ogni rischio di trasformismo e di incomprensione, che portano gli elettori alla sfiducia e alla rivolta contro di noi". (Inform)


Vai a: