* INFORM *

INFORM - N. 65 - 2 aprile 2002

Consorzio Italiano di Solidarietà: Romano Prodi a Sarajevo con la società civile italiana ed europea

ROMA - Il prossimo 6 aprile in occasione del decimo anniversario dell'inizio della guerra a Sarajevo e in Bosnia Erzegovina l'ICS-Consorzio Italiano di Solidarietà, l'Osservatorio per i Balcani insieme alla municipalità di Sarajevo promuovono l'iniziativa "L'Europa oltre i confini, l'Europa dal basso" per rilanciare l'impegno per la pace, la cooperazione, la riconciliazione nei Balcani e la loro integrazione nell'Unione Europea. Interverrà al meeting l'on. Romano Prodi, Presidente della Commissione Europea.

Saranno presenti allšiniziativa sindaci e amministratori locali delle Regioni italiane, parlamentari italiani ed europei, rappresentanti di ONG e di associazioni volontariato di molti paesi europei. Dall'Italia partirà con pullman il 4 aprile un'ampia delegazione composta da organizzazioni pacifiste e di volontariato: oltre 300 delegati in rappresentanza di 82 associazioni, ONG, gruppi di base e amministratori locali di 4 regioni, 7 province e 21 comuni. Sarà presente anche una delegazione di parlamentari italiani, di forze politiche e sindacali.

Nel corso della conferenza sarà presentato l'appello "L'Europa oltre i confini" per un'integrazione certa e sostenibile dei Balcani nell'Unione Europea e sarà costituito il network euro-balcanico "Europa dal basso", formato da organizzazioni della società civile di diversi paesi europei dell'est e dell'ovest. Sono previste anche altre iniziative accanto alla conferenza: iniziative e incontri a Mostar, Tuzla e Banja Luka, la corsa podistica "Vivicittà" non competitiva il 7 aprile, una catena umana nella città vecchia per la pace e la riconciliazione.

L'iniziativa è sostenuta, tra gli altri, anche della regioni Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Umbria, Toscana, dai comuni di Roma, Venezia, Modena, dalle province di Ravenna e Lodi, da Banca Etica. (Inform)


Vai a: