* INFORM *

INFORM - N. 61 - 26 marzo 2002

RASSEGNA STAMPA

Il Tempo, 26 marzo 2002

Intervista al Sottosegretario agli Esteri Baccini sulla crisi dell'Argentina: "Importante sostenere le imprese"

ROMA - Il Sottosegretario agli Esteri con delega sull'Argentina, Mario Baccini, non ha dubbi: "Bisogna intervenire al più presto perché la situazione del Paese precipita ogni giorno di più".

D. Il Governo cosa sta facendo dal punta di vista economico per aiutare l'Argentina in questo momento così difficile?

R. "Il nostro Paese sta seguendo con apprensione le sorti dell'Argentina se non fosse per la presenza di tanti italiani che abitano e vivono laggiù. Principalmente è nostro dovere promuovere e sostenere in tutti i modi la piccola e media impresa che è l'asse portante della società di quel Paese. Abbiamo previsto un primo stanziamento di 100 milioni di euro per evitare la chiusura di molte aziende e mantenere alto il livello di occupazione. Altri 10 milioni di euro sono destinati alle spese sanitarie per il settore ospedaliero pubblico".

D. E dal punto di vista politico quali sono le priorità?

R. "Principalmente una pressione costante sul Fondo Monetario Internazionale perché l'Argentina e gli sforzi del suo governo acquistano sempre più credibilità nel panorama internazionale. In quest'opera di mediazione lavoriamo di concerto con la Spagna. Inoltre c'è un'incognita da non sottovalutare. Non sappiamo come si muovono gli Stati Uniti. Per quanto concerne il nostro Continente ci stiamo muovendo in seno all'Unione per favorire il libero scambio dei prodotti argentini, come la famosa carne per esempio, che ora sono contingentati. Attualmente in Argentina la situazione è allettante. Si attendono con fiducia gli effetti del piano Duhalde. Si spera che l'Fmi congeli per sempre le rate che l'Argentina deve pagare".

D. Il Ministero degli Esteri è vicino all'iniziativa del Comitato Argento che intende promuovere una raccolta fondi per aiutare gli anziani indigenti e acquistare medicine e di prima necessità per gli ospizi.

R. "Il Ministero degli Esteri ha promosso la copertura istituzionale della campagna di solidarietà che ha la garanzia patrocinante della Farnesina. Le dirò di più: anch'io mi sto muovendo personalmente. Sto organizzando una partita di calcio tra parlamentare ed imprenditori italiani e monegaschi. Spero che si possa realizzare al più presto".


Vai a: