* INFORM *

INFORM - N. 59 - 22 marzo 2002

La Giunta veneta stanzia aiuti per ospedali argentini

VENEZIA – La grave crisi in atto in Argentina non ha solo risvolti economici. C’è anche una vera e propria emergenza nel sistema della sanità pubblica, alle prese con la carenza, in alcuni casi mancanza, di farmaci salvavita (antiemofilici, immunosoppressori, insulina, antibiotici) e di presìdi sanitari tra i più comuni (cateteri, drenaggi, placche ortopediche). Per contribuire ad affrontare la grave situazione la Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore alla sanità Fabio Gava, ha deciso oggi di stanziare 150 mila Euro (circa 300 milioni) che serviranno per acquistare i materiali più necessari ed inviarli alle strutture sanitarie pubbliche delle Province di Buenos Aires, Cordoba e Santa Fè.

"Una richiesta di aiuto in tal senso – sottolinea Gava - era venuta da una delegazione composta da esponenti delle tre Province in visita nel Veneto nello scorso mese di febbraio, ed abbiamo deciso di accoglierla con celerità in considerazione degli ottimi rapporti da anni in atto e del gran numero di nostri discendenti che vivono nel Paese sudamericano".

L’intervento umanitario sarà gestito dall’Uls 15 Alta Padovana, che si è dichiarata disponibile ad acquistare e trasferire in Argentina i presìdi sanitari e farmacologici raccolti, nonché a coordinare tutte le Aziende sanitarie del Veneto per ulteriori interventi futuri. (Inform)


Vai a: