* INFORM *

INFORM - N. 58 - 21 marzo 2002

Donne immigrate - La Regione Veneto approva cinque progetti pilota

Zanon : Migliorare l'integrazione, l'accesso servizi sociali e scolastici e la qualità della vita

VENEZIA - La Giunta veneta, su proposta dell'assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon, ha approvato cinque progetti pilota sperimentali nel settore dell'immigrazione per un importo complessivo di 516.456 euro (pari ad un miliardo di lire). "Il provvedimento - spiega l'assessore - tende a migliorare l'integrazione sociale e culturale, l'accesso ai servizi sociali e scolastici e il generale livello di qualità della vita delle donne straniere immigrate con figli piccoli nel Veneto. Esso rientra nel programma di iniziative ed interventi in materia di immigrazione per il 2001 che ha quantificato in 6.455.711 euro (pari a 12,5 miliardi dilire) la disponibilità finanziaria complessiva indicata dalla Regione. I progetti pilota, in particolare - sottolinea Zanon - nascono dalla constatazione del crescente radicamento del fenomeno immigratorio nel Veneto chiaramente indicato dai ricongiungimenti familiari con aumento del segmento femminile e dei minori. Si è ritenuto pertanto utile indirizzare progetti specifici in questa direzione collocandoli in tre aree provinciali: Vicenza, Padova e Venezia".

Tre dei cinque progetti saranno realizzati nella provincia di Padova. Il primo - affidato alla direzione scolastica provinciale di Padova - riguarda la rilevazione del disagio sociale nei minori stranieri all'interno delle scuole e la realizzazione di interventi per superare le difficoltà di adattamento all'ambiente scolastico e di sviluppo dell'apprendimento , finanziato con 103.291 euro; il secondo - affidato all'Ulss n.15 "Alta Padovana" - riguarda la realizzazione di un modello di integrazione socio-culturale e formativa dei minori e di giovani stranieri dalla comunità di appartenenza all'inserimento nella scuola, finanziato con 103.291 euro; il terzo - affidato all'Ulss n.17 di Este - concerne la realizzazione di una mappa delle emergenze e delle esperienze territoriali per elaborare un sistema integrato tra enti e servizi operanti per l'inserimento socioculturale dei minori stranieri, finanziato con 103.291 euro.

Nella provincia di Vicenza, invece, si terrà un progetto - affidato all'Ulss n.6 di Vicenza - e si riferisce alla sperimentazione di percorsi integrativi di donne straniere immigrate con figli in età prescolare e scolare per le quali si punterà allo sviluppo di attività di accoglienza, accompagnamento e sostegno per facilitare il loro accesso alla rete dei servizi sociosanitari e il dignitoso inserimento lavorativo, finanziato con 103.291 euro. Il quinto e ultimo progetto pilota si terrà nella provincia di Venezia - affidato all'Ulss n.14 di Chioggia) e riguarderà l'attuazione di azioni di inserimento lavorativo di donne straniere immigrate interessate a occuparsi come 'badanti' nel settore dei servizi socioassistenziali, finanziato con 103.291 euro. Entro trenta giorni dalla comunicazione del provvedimento i soggetti affidatari dovranno presentare i progetti esecutivi. (Inform)


Vai a: