* INFORM *

INFORM - N. 58 - 21 marzo 2002

E' morto Johnny Lombardi, un personaggio che amava l' Italia e l'aveva portata in Canada

TORONTO - Si è spento all'età di 86 anni Johnny Lombardi, il fondatore della prima stazione radio multilingue, promotore del multiculuralismo, popolare e fervente ambasciatore della cultura italiana in Canada. Si è spento in un ospedale di Toronto dopo breve malattia. Nel corso della sua vita Lombardi che i telespettatori italocanadesi hanno seguito fedelmente per tanti anni nel suo appuntamento domenicale al "Festival Italiano", è stato il promotore di innumerevoli manifestazioni che hanno contribuito immensamente alla conoscenza della "way of life" degli italiani, in particolar modo nel mondo dello spettacolo. Per molti, Lombardi rappresentava il ponte che faceva sentire l'Italia più vicina, anche se, come sostengono altri, si trattava dell'immagine ormai scaduta di un'Italia che non esiste più, se non nelle sagre di paese e nelle tradizioni di quel nostro folclore che, nel bene e nel male, è pur parte del nostro retaggio culturale.

"Era una persona indimenticabile, che faceva volersi bene - ha detto il Primo Ministro del Canada Jean Chretien - e che ha rappresentato con la sua persona la ricca diversità culturale di questo Paese". Il Premier dell'Ontario Mike Harris a sua volta ha definito Lombardi "più grande della vita stessa" aggiungendo che "ha dato a tutti noi un feeling buono, positivo nei confronti del nostro Paese e della nostra vita" , mentre il sindaco di Toronto Mel Lastman lo ha chiamato "una parte importante della nostra città".(Elio Coppola, Ottawa - Inform)


Vai a: