* INFORM *

INFORM - N. 53 - 15 marzo 2002

Il Sottosegretario Mantica, sulle elezioni in Zimbabwe: "La comunità internazionale attendeva un segnale che non c'è stato"

ROMA - Il Sottosegretario agli Affari Esteri con delega per l'Africa, il Medio Oriente e la riforma per la Cooperazione, sen. Mantica, è intervenuto sulle elezioni presidenziali che si sono svolte in Zimbabwe e sui casi di intimidazione e violenze. "La comunità internazionale attendeva un segnale che non c'è stato - ha detto Mantica -. Avevamo guardato con fiducia e speranza ad alcune recenti iniziative africane nelle quali si sottolineava la necessità di una maggiore responsabilizzazione dei governi africani nel garantire democrazia e good governance ai propri cittadini".

"I paesi occidentali continueranno a credere nelle proposte del NEPAD (New Partnership for African Development), che è al centro di tali iniziative, purché a queste corrispondano dei segnali concreti".

"Continuiamo ad attenderli - ha concluso il Sottosegretario - anche nello Zimbabwe, dove, nonostante le elezioni siano state accompagnate da violenza e contestazioni, speriamo che il Presidente Mugabe abbia la saggezza di non dividere ulteriormente il Paese, ma anzi di creare un Governo di riconciliazione". (Inform)


Vai a: