* INFORM *

INFORM - N. 53 - 15 marzo 2002

Ciampi al sacrario militare di Zonderwater in Sud Africa: "Non dimenticare chi si è sacrificato per la Patria ovunque, in guerra e in pace"

JOHANNESBURG - Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in visita di Stato in Sud Africa, si è recato al Sacrario Militare di Zonderwater, dove ha reso omaggio ai 252 militari italiani deceduti durante la prigionia nel campo di internamento di Zonderwater.

Il Presidente della Repubblica italiana ha detto: "Solo chi è stato qui prigioniero può rivedere e rivivere. Noi ci limitiamo a rendere loro onore e a conservare la memoria del loro sacrificio... Centomila abitanti facevano di questo campo l'equivalente di un medio capoluogo di provincia italiano". Ciampi ha inoltre sottolineato che "per chi non c'era rimane ugualmente difficile capire, per chi non ha vissuto la tragedia della guerra rimane difficile raffigurarsi il clima di quegli anni. Appartengo a una generazione che ha conosciuto la guerra. Noi ricordiamo. Zonderwater preserva la memoria per chi ha conosciuto, e la tramanda a chi speriamo non conosca mai la guerra".

Il Presidente Ciampi ha concluso: "Non devono dimenticare, specie i più giovani, chi si è sacrificato per la Patria ovunque, in guerra e in pace; chi è caduto; chi ha vissuto in prigionia lunghi anni della più bella stagione della vita e che, tornato, ha ricostruito l'Italia in un'Europa concorde e unitaria. Non devono dimenticare la visione e la tenacia di quanti hanno respinto le grettezze del lungo passato di gelosie nazionali. Quel rigetto è stato l'ideale e la molla che hanno dato vita all'integrazione europea".

L'incontro con Nelson Mandela: "Lotta alla povertà e all'Aids"

Il Presidente Ciampi ha incontrato, intrattenendosi a colloquio, l'ex presidente del Sud Africa Nelson Mandeladurante il meeting dell'African National Congress. Nel corso dell'incontro è stata sottolineata "la comunanza di propositi per ridurre le disuguaglianze tra nord e sud del mondo e per proseguire una efficace lotta ai due grandi mali, che sono la povertà e l'Aids". (Inform)


Vai a: