* INFORM *

INFORM - N. 51 - 13 marzo 2002

Antonio Macrì (CGIE) sul Festival di Sanremo "Un po' di nonne ed alcuni bambini ringraziano RAI International"

BUENOS AIRES - Solo un po' di nonne ed alcun i bambini (con qualche eccezione) si sono potuti "godere" il festival di San Remo, trasmesso oltreoceano da Rai International. E' quanto rileva, con qualche ironia, il vice segretario generale del CGIE per l'America Latina, Antonio Macrì.

Il più visto spettacolo italiano radiotelevisivo - osserva ancora Macrì - è stata trasmesso in diretta con non sappiamo quali sforzi (forse farlo in differita qualche ora più tardi sarebbe stato troppo complicato!). Peccato però che il maggior numero di ascoltatori la RAI li ha nel nostro fuso orario. E qui è andato in onda dalle 16.30, mentre tutti lavorano (quattro ore la differenza oraria).

Qualcuno dirà come al solito: ma non avete capito che prima c'è New York? Ma questa volta a New York è andata ancora peggio. Alcuni di noi infatti potevamo arrivare per l'ultima ora di trasmissione. Invece i nostri connazionali di New York non dovrebbero aver avuto nemmeno questo premio di consolazione. Tra Buenos Aires e New York infatti ci sono altre due ore di differenza : quando qui sono le 16.30 là sono le 14.30. Meno male - conclude Macrì - che la finale è stata il sabato! (Inform)


Vai a: