* INFORM *

INFORM - N. 43 - 4 marzo 2002

Il Presidente della Toscana Martini aderisce all’appello dei sindaci per la grazia a Sofri

Un "passo sereno" sulla via dell’unità civile e morale del Paese

FIRENZE - Anche il presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, ha aderito all’appello promosso da numerosi sindaci delle principali città italiane per la concessione della grazia a Adriano Sofri.

Il documento – firmato tra gli altri dai primi cittadini di Roma, Torino, Genova, Venezia, Firenze, Pisa, Napoli, Bari, Cagliari – sottolinea come oggi vi siano le condizioni "per un passo sereno come quello della grazia" che, nel rispetto di una sentenza ormai definitiva e del dolore della famiglia Calabresi, dia però il senso di quanto sono cambiate le cose in Italia rispetto a trent’anni fa. "Adriano Sofri – recita ancora l’appello – è un uomo che ha dato e continua a dare ampie prove di uno spessore intellettuale e di una coscienza civile che rendono contraddittoria una detenzione che rischia di essere una condanna definitiva".

Tra le altre adesioni toscane, quelle dei sindaci di Livorno, Prato, Siena, Grosseto, Viareggio, Montecatini, Empoli. (af-Inform)


Vai a: