* INFORM *

INFORM - N. 40 - 27 febbraio 2002

Tremaglia: mantenuti gli impegni presi a "Porta a Porta" un mese fa a favore di nostri connazionali in Argentina

ROMA - Il 26 febbraio, in occasione di una puntata di "Porta a Porta" dedicata alla Lira, il conduttore della trasmissione, Bruno Vespa, ha ricordato che il 23 gennaio Mirko Tremaglia ministro per gli Italiani nel mondo, ospite del programma, si era impegnato, dietro espresse richieste di nostri cittadini, a risolvere due casi. Tremaglia si era dato un mese di tempo per dare una risposta ai nostri due connazionali. Entro un mese, i riscontri positivi sono arrivati.

In merito alla richiesta del signor Domenico Tempone, ovvero di poter tornare in Italia con la sua famiglia, "presi gli opportuni contatti con il Consolato generale di Buenos Aires - ha spiegato lo stesso Tremaglia - è stato ottenuto quanto era in diritto del signor Tempone: non solo ha la possibilità di venire in Italia, ma è divenuto cittadino italiano. E’ chiaro che sono intervenuto su un piano sperimentale anche per verificare le difficoltà che esistono, avendo provveduto in Consiglio dei ministri a richiedere l’assunzione di 30 contrattisti - già a Buenos Aires - per appoggiare il disbrigo delle pratiche a favore dei nostri connazionali che si trovano in condizioni drammatiche".

Sempre in occasione della puntata di Porta a Porta dello scorso 23 gennaio, il ministro per gli Italiani nel mondo aveva citato il caso del signor Salatino, un pensionato tornato in Italia dall’Argentina nel 2000. Il signor Salatino, che vive in Calabria con i suoi 14 figli, non riceve la pensione dallo scorso mese di ottobre.

Anche in questo caso Mirko Tremaglia è intervenuto presso l’Ambasciata di Buenos Aires per trovare una soluzione ad un problema comune a tanti nostri connazionali. Dopo opportuni contatti, gli Istituti bancari che erogano le pensioni, hanno assicurato che entro qualche settimana verrà effettuato il pagamento dei ratei di pensione per il mese di novembre e dicembre (più tredicesima mensilità). E’ stato lo stesso ministro a comunicare la notizia al signor Salatino.

L’impegno di Tremaglia, ricordato da Bruno Vespa, è stato sottolineato dall’applauso del pubblico e dall’auspicio che anche la situazione di tanti altri nostri connazionali possa al più presto trovare un positivo esito. (Inform)


Vai a: