* INFORM *

INFORM - N. 36 - 21 febbraio 2002

Gianni Pittella, europarlamentare e responsabile per gli italiani all’estero dei DS, sull’azione della BEI per il Mezzogiorno

ROMA - "La concessione di un prestito di 300 milioni di Euro alla Regione Campania, da parte della B.E.I., dopo la positiva esperienza già in corso con la Regione Basilicata e gli altri interventi già realizzati nel Sud, rafforzano il ruolo della Banca Europea per gli Investimenti, quale strumento importante e privilegiato per lo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia." Lo ha affermati Gianni Pittella, europarlamentare e responsabile per gli italiani all'estero dei DS.

"Con i prestiti concessi la B.E.I. aiuta in modo sostanziale le Regioni beneficiarie ad attuare i programmi cofinanziati con le risorse europee. Sarebbe interessante conoscere perché altre Regioni meridionali, pur contattate dalla B.E.I., non abbiano attivato le intese, ed è doveroso che il Sottosegretario Miccichè chiarisca meglio quali impedimenti ostano ad un rapporto diretto di compartecipazione di Sviluppo Italia al fondo di capitale di rischio proposto dalla B.E.I. per il Mezzogiorno."

"Se la risposta fosse quella che i nuovi vertici di Sviluppo Italia hanno bisogno di tempo per "studiare" cadremmo nel ridicolo - a proseguito Pittella - L’azione della B.E.I. nel Sud va sostenuta ed incoraggiata anche nella direzione di un suo impegno consistente nell’ambito della costituenda Banca del Mediterraneo, su cui stanno lavorando efficacemente la Commissione ruropea e il suo presidente, Prodi." (Inform)


Vai a: