* INFORM *

INFORM - N. 31 - 13 febbraio 2002

Zanon (Regione Veneto) al CGIE: aumentare la partecipazione dell'associazionismo per gli emigrati nelle iniziative di solidarietà

ROMA - La Regione del Veneto predisporrà delle linee guida per le iniziative afavore dei Veneti o loro discendenti che vivono all'estero e per accrescere la partecipazione dell'associazionismo alle iniziative di solidarietà. Lo ha annunciato l'assessore regionale ai flussi migratori, Raffaele Zanon, durante i lavori dell'Assemblea plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero, nel corso della quale ha illustrato le iniziative regionali in materia. "Serviranno - ha spiegato l'assessore - a raccordare le attività delle varie Consulte regionali a quelle del Consiglio Generale degli Italiani nel Mondo, nel quadro delle iniziative legislative nazionali".

Zanon ha anche illustrato le iniziative del Veneto per la situazione di crisi determinatasi in Argentina, in particolare per favorire il rientro dei nostri corregionali: "si tratta di un'iniziativa di tipo congiunturale, volta non a sradicare i giovani argentini dalla loro patria ma a dare una risposta di tipo occupazionale nel momento in cui non hanno alcuna prospettiva lavorativa". "Secondo i dati forniti dallo Sportello della Regione a Cordoba - ha sottolineato Zanon - sono circa 4.000, le richieste di giovani per un posto di lavoro in Veneto: per noi è un obbligo morale rispondere oggi positivamente a queste richieste, come pure sarebbe un obbligo agevolarne un possibile ritorno in Argentina una volta che quel Paese avesse superato la drammatica crisi che oggi l'attanaglia".

Infine, dopo aver illustrato le iniziative di formazione attivate a favore di oriundi veneti per sviluppare anche in Argentina quella cultura d'impresa che può essere utile nella prospettiva di un superamento della crisi, l'assessore Zanon ha preannunciato iniziative di solidarietà della Regione Veneto a favore del Consolato Italiano a Buenos Aires che sta prestando assistenza agli indigenti di origine italiana e veneta. (AVN/Inform)


Vai a: