* INFORM *

INFORM - N. 30 - 12 febbraio 2002

"Italiani e Nord vaudois: cento anni di storia"

Una preziosa documentazione fotografica

LOSANNA - La Missione Cattolica Italiana di Yverdon-les- Bains e il Circolo italiano di Losanna hanno curato un prezioso volume fotografico, che costituisce anche il catalogo di una grande mostra fotografica Italiani e Nord vaudois: 100 anni di storia. 2001. 320 p. con l’obiettivo di raccontare la presenza italiana nel Nord vaudois e la sua evoluzione nel tempo nell’arco di un secolo. Si tratta di un racconto essenziale, fatto attraverso testi di sintesi e di testimonianze d’epoca e una selezione di circa 400 fotografie tra le 1700 fotografie d’archivio raccolte durante la preparazione del volume. Il volume è bilingue, proprio perché il racconto possa essere compreso nella sua interezza anche dalla popolazione locale che per oltre cent’anni ha potuto beneficiare dell’apporto di una nuova cultura e sta imparando a vivere questo incontro interculturale con intelligenza e tolleranza.

Il percorso iconografico cui si rifanno i curatori segue il modello classico dei volumi fotografici sulle migrazioni. La prima parte del volume presenta la fase iniziale dei pionieri, composta prevalentemente da stagionali con le prime presenze significative nelle cave di calcio e nei cementifici, nella costruzione di ferrovie e di strade di collegamento, il periodo della grande guerra, la presenza italiana fra le due guerre e sotto il regime fascista, il boom economico del dopo guerra con l’arrivo sempre più massiccio di nuovi lavoratori italiani negli anni ‘50-‘70. La seconda parte del volume introduce scene di vita quotidiana (la famiglia, il tempo libero, la passione per i motori, le visite in Italia). Alla religione, alla scuola cattolica a Yverdon, alle associazioni regionali e alle comunità italiane sul territorio sono dedicati gli altri capitoli. Chiude la serie un excursus storico della Missione cattolica italiana del Nord vaudois con brevi cenni bibliografici dei missionari che si sono succeduti nella conduzione della Missione. Le ultime foto sono dedicate alla ricostruzione biografica di alcuni personaggi noti nella comunità, con la speranza che altri possano continuare in questa ricerca di fondi fotografici.

La raccolta ha il pregio di voler preservare una memoria che corre il rischio di essere cancellata, soprattutto in Europa dove gli studi storici e sociologici sull’emigrazione italiana sono ancora una rarità: Il volume diventa un chiaro invito da parte dei curatori a perseguire sulla strada intrapresa. "La nostra collettività è ricca di testimonianze, a volte racchiuse negli scrigni segreti delle famiglie che, negli ultimi anni, hanno camminato di pari passo con l’evoluzione della storia, dei costumi, delle forme artistiche le più diverse" (p.11).

Losanna intende per il 2003 lanciare il progetto "Vivere insieme". La costruzione di un cammino di armonizzazione delle differenze passa obbligatoriamente attraverso la conoscenza reciproca, anche perché una vera integrazione non è possibile se non da una posizione di forza, derivata da una percezione chiara della propria identità e del proprio valore personale e comunitario.

Si deve essere riconoscenti a don Domenico Locatelli, ideatore del progetto e alla nutrita serie di collaboratori per avere pazientemente raccolto e valorizzato le tante foto ed aver saputo mettere in luce il valore di una identità specifica e le sue potenzialità in una società che sta imparando a vivere l’interculturalità. (Graziano Tassello-Inform)


Vai a: