* INFORM *

INFORM - N. 29 - 11 febbraio 2002

Nuovi Ambasciatori d'Italia in Kenya, Israele ed Emirati Arabi Uniti

ROMA - La Farnesina rende note, a seguito dei gradimenti dei Governi interessati, le nomine recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri dei nuovi Ambasciatori d'Italia in Kenya, Israele ed Emirati Arabi Uniti.

Carlo Calia Ambasciatore d'Italia a Nairobi

Nato a Caserta il 1 dicembre 1937, si laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Napoli ed entra in carriera diplomatica nel 1965. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio alla Direzione Generale degli Affari Politici, dal 1968 al 1977 è Secondo Segretario ad Addis Abeba, Console a Grenoble, Primo Segretario a Varsavia e Consigliere a Montevideo. Rientrato al Ministero, dal 1977 al 1978 è alla Direzione Generale dell'Emigrazione e Affari Sociali. Dal 1978 al 1980 è reggente l'Ufficio Politica Sociale della CEE della stessa Direzione Generale. Dal 1980 al 1981 è Primo Consigliere a Montevideo. Dal 1981 al 1984 è reggente il Consolato Generale in San Paolo. Rientrato a Roma, dal 1984 al 1985 è Capo dell'Ufficio Affari Generali del Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo.

Dal 1985 al 1990 è Ambasciatore ad Abidjan, accreditato anche a Niamey (Niger) e Ouagadougou (Burkina Faso). Rientrato al Ministero, dal 1990 al 1995 è Capo dell'Ufficio Cooperazione Economica Multilaterale della Direzione Generale degli Affari Economici. Nel 1990 viene nominato Inviato Straordinario e Ministro Plenipotenziario di 2a classe. Dal 1995 al 1998 è Ambasciatore a Beirut. Rientrato a Roma nel 1998, dal 1999 è al Ministero dell'Ambiente per prestare servizio quale Consigliere per gli Affari Internazionali del Ministro. (Inform)

Giulio Terzi di Santagata Ambasciatore d'Italia a Tel Aviv

Nato a Bergamo il 9 giugno 1946, si laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Milano nel 1970 ed entra in carriera diplomatica nel 1973. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso il Cerimoniale Diplomatico della Repubblica, dal 1975 al 1978 è Secondo Segretario a Parigi. Rientrato a Roma, dal 1978 al 1980 è alle dirette dipendenze del Segretario Generale. Dal 1980 al 1984 è Primo Segretario Commerciale ad Ottawa, ove viene confermato con funzioni di Consigliere Commerciale. Dal 1984 al 1987 è reggente il Consolato Generale a Vancouver. Rientrato al Ministero, dal 1987 al 1988 è alle dirette dipendenze del Direttore Generale degli Affari Economici. Dal 1988 al 1990 è reggente l'Ufficio Trattamento Economico del Personale all'Estero della Direzione Generale del Personale e Amministrazione. Nel 1990 è Capo dello stesso Ufficio.

Dal 1990 al 1993 è Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso la NATO in Bruxelles. Dal 1993 al 1998 è Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'ONU in New York, ove viene confermato con funzioni di Ministro Consigliere. Nel 1997 viene nominato Inviato Straordinario e Ministro Plenipotenziario di 2a classe. Rientrato a Roma, dal 1998 al 1999 è alle dirette dipendenze del Segretario Generale. Dal 1999 al 2000 è Capo dell'Ufficio del Segretario Generale. Dal 1 gennaio 2000 è Capo dell'Unità di Coordinamento della Segreteria Generale. (Inform)

Domenico Pedata Ambasciatore d'Italia ad Abu Dhabi

Nato a S. Antimo (Napoli) il 22 agosto 1941, si laurea in Scienze Politiche presso l'Università di Napoli ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale degli Affari Economici, dal 1978 al 1986 è Primo Segretario Commerciale a Budapest e a Tunisi, ove viene confermato con funzioni di Consigliere Commerciale. Rientrato al Ministero, dal 1986 al 1988 è alla Direzione Generale degli Affari Economici.

Dal 1988 al 1990 è reggente l'Ufficio Cooperazione allo Sviluppo per i Paesi dell'Europa Orientale e Mediterranea della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Nel 1990 è Capo dello stesso Ufficio. Dal 1990 al 1994 è Primo Consigliere a Canberra. Dal 1994 al 1998 è Primo Consigliere ad Atene. Rientrato a Roma, dal 1998 al 2000 è alle dirette dipendenze del Direttore Generale degli Affari Politici. Dal 1 gennaio 2000 è Capo dell'Ufficio Paesi del Golfo della Direzione Generale per i Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente. (Inform)


Vai a: