* INFORM *

INFORM - N. 28 - 8 febbraio 2002

V edizione del "Premio Conti". Il bando di concorso

ROMA - La Regione dell’Umbria bandisce la Quinta edizione del Premio "Pietro Conti", intitolato al primo Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, il quale si impegnò con coerenza e con passione, sia a livello regionale che nazionale, per il riconoscimento e la tutela dei diritti degli emigrati.

La Regione si avvale della collaborazione della FILEF (Federazione italiana lavoratori emigranti e famiglie) per la diffusione del bando, la raccolta degli elaborati e l’organizzazione della premiazione; della collaborazione dell’USUC (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea) per la pubblicazione e diffusione del volume contenente gli elaborati premiati e segnalato e per la sua utilizzazione a fini didattici..

Il premio "Pietro Conti" ha frequenza biennale e prevede tre sezioni:

  1. Narrativa, con l’intento di raccontare o descrivere in forma letteraria, fatti, situazioni, stati d’animo ed esperienze di vita nel contesto migratorio.
  2. Memorialistica, biografie, autobiografie che descrivano, con la precisione e i riferimenti dovuti ad esperienze migratorie autenticamente vissute e realmente accadute.
  3. Studi e ricerche, aventi per oggetto l’emigrazione italiana e l’immigrazione in Italia svolti in qualsiasi università, centro di ricerca ed istruzione superiore italiana o straniera o da singoli studiosi.

In questa ipotesi ove il lavoro fosse redatto in lingua straniera o fosse di dimensione ed ampiezza eccedenti quanto specificato dal successivo art. 4 il concorrente dovrà, a sua cura, inviare un estratto in lingua italiana non superiore alle 15 pagine corredato della biografia e di una scheda informativa sul lavoro da cui proviene. Può partecipare al premio "Pietro Conti" chiunque sia interessato e risieda o dimori in Italia ed all’estero. Gli elaborati, dovranno essere inediti, dattiloscritti in lingua italiana per un massimo di 15 cartelle (60 battute per 50 righe di cartella), e dovranno recare esplicitamente nell’intestazione, accanto all’eventuale titolo, la sezione alla quale intendono concorrere (a. Narrativa; b. Memorialistica; c. studi e ricerche).

Gli elaborati dovranno pervenire, in triplice copia anonima, alla Segreteria del Premio "Pietro Conti", presso la Filef – Via XX Settembre, 49 – 00187 Roma – Italia – entro e non oltre il 30 settembre 2002 accompagnati da una busta chiusa contenente le indicazioni anagrafiche e un breve curriculum personale dell’Autore.

La Giuria del Premio è composta da 7 esperti dei fenomeni migratori: 2 nominati dalla Regione dell’Umbria, 2 dalla Filef e 2 dall’Isuc. L’assegnazione dei premi e la proclamazione dei vincitori avverrà con voto a maggioranza dei componenti. L’operato della Giuria è insindacabile.

La Giuria, a suo insindacabile giudizio, per ciascuna sezione, potrà assegnare premi ex equo. In tal caso i relativi premi saranno equamente suddivisi.

Il premio è di L. 4.000.000 per ciascuna sezione. Agli interessati sarà data comunicazione scritta. I vincitori parteciperanno alla cerimonia di assegnazione che si terrà in Umbria a spese dell’organizzazione. Altri elaborati, che per le loro caratteristiche letterarie, di documentazione o di ricerca risultino avere un pregio significativo, potranno essere segnalati dalla Giuria per essere pubblicati a cura dell’ISUC insieme agli elaborati vincitori delle tre sezioni del concorso.

La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale delle norme del presente bando e, in particolare, la cessione dei diritti d’autore e della proprietà letteraria alla Filef, all’Isuc e alla Regione dell’Umbria, che potranno utilizzarli liberamente citandone l’autore. Gli elaborati non verranno restituiti agli autori (Inform)


Vai a: