* INFORM *

INFORM - N. 24 - 4 febbraio 2002

Crisi Argentina : la risposta del Sottosegretario agli Esteri Margherita Boniver ad alcune interrogazioni parlamentari

ROMA - Il Governo ha predisposto una serie di misure per favorire la soluzione della crisi di un Paese che può essere considerato quasi come una parte dell'Italia: lo ha detto il sottosegretario agli Esteri on. Margherta Boniver rispondendo alla Camera ad alcune interrogazioni parlamentari.

In primo luogo - ha precisato - è stata immediatamente riattivata la cooperazione allo sviluppo per promuovere l'economia argentina e aiutare le persone più povere e a tal fine sono state sollecitate anche le organizzazioni non governative. Sono stati previsti sussidi ordinari e straordinari per i nostri connazionali indigenti ed è stata rafforzata la rete consolare in Argentina per far fronte alle richieste di rimpatrio. Sono stati inoltre previsti interventi per la ripresa dell'occupazione nel quadro del potenziamento delle difesa degli investimenti italiani in Argentina; in particolare è allo studio la costituzione di un fondo per il cofinanziamento dei progetti delle piccole e medie imprese italo-argentine. Il Governo argentino si è impegnato poi ad approvare la legge di bilancio, strumento indispensabile per ottenere dal FMI un nuovo pacchetto di crediti e la rinegoziazione del debito.

L'Italia - ha proseguito l'on. Boniver - è disponibile a valutare la ristrutturazione della quota italiana del debito argentino, ma a tal fine è necessaria una esplicita richiesta di quel Paese, che ha dichiarato di voler ristrutturare il proprio debito con i privati e che intende onorare il debito con le istituzioni finanziarie internazionali. A tal fine l'Italia segue con attenzione il dibattito avviato dal FMI per approntare nuove regole che consentano una corretta ristrutturazione del debito estero dei Paesi in difficoltà finanziaria, né il Governo ha mancato di far presente alle autorità argentine che gli investimenti dei risparmiatori italiani dovranno essere gestiti in coerenza con i profondi legami che uniscono i due Paesi. (Inform)


Vai a: