* INFORM *

INFORM - N. 24 - 4 febbraio 2002

Trentini all’estero: fissati i limiti di spesa per la concessione di contributi da parte della Provincia Autonoma

TRENTO -Trentini all’estero: i loro problemi, le loro richieste, le loro aspettative nei confronti della terra di origine sono in questi giorni, anche in provincia di Trento, al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica, a causa della crisi economica e istituzionale dell’Argentina (paese nel quale vivono decine di migliaia di persone di origine trentina). Com’è noto, in favore dei trentini emigrati all’estero e dei loro discendenti, la legge provinciale prevede specifici interventi, tramite l’acquisto di beni e servizi ed il sostegno alle attività svolte dalle associazioni del settore.

Per quanto riguarda l’esercizio 2002, la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore all’emigrazione Sergio Muraro, ha provveduto nei giorni scorsi a fissare i limiti di spesa per la concessione di contributi. L’ammontare totale è di euro 1.549.370,00, (lire 2.999.998.649) ripartito nei vari settori: sovvenzioni alle associazioni per attività e progetti, incontri con emigrati anziani; soggiorni ed interscambi giovanili; assistenza ai rimpatriati; borse di studio. Si tratta di contributi ordinari; non sono compresi in queste cifre eventuali stanziamenti straordinari per particolari emergenze come quella Argentina. (Inform)


Vai a: