* INFORM *

INFORM - N. 19 - 28 gennaio 2002

Imbeni e Pittella (DS) incontrano la comunità italiana in Svizzera

ROMA - Il vice presidente del Parlamento Europeo Renzo Imbeni, e l'eurodeputato Gianni Pittella, responsabile nazionale dei DS per gli Italiani all'estero, hanno tenuto una serie di incontri a Zurigo e a Berna con le rappresentanze associative e politiche della comunità italiana.

Al centro degli incontri due temi specifici: il riconoscimento del diritto al trasferimento dei contributi previdenziali e la possibilità di muoversi liberamente attraverso i paesi dell'Unione Europea senza l'obbligo del visto e con l'esibizione del passaporto e del permesso di soggiorno.

Le due questioni coinvolgono, la prima alcune migliaia di cittadini italiani, la seconda piú di un milione di cittadini stranieri, prevalentemente dei paesi balcanici.

Sul primo problema i rappresentanti diessini al PE chiederanno al Ministro del Lavoro del Governo italiano di predisporre i provvedimenti necessari affinché i lavoratori italiani che rientrano o sono rientrati in Italia, possano ancora usufruire, ai fini pensionistici, della facoltà di trasferire i contributi previdenziali svizzeri all'INPS per un periodo di 5 anni, dopo l'entrata in vigore degli accordi bilaterali Svizzera-Unione Europea.

Sulla seconda questione, che causa attualmente gravissimi disagi ai cittadini persino in situazioni drammatiche (come nel caso di trasferimenti per gravi malattie), Imbeni e Pittella solleciteranno la Commissione Europea ad emanare provvedimenti utili per regolamentare in modo organico la questione dei visti per cittadini di Paesi Terzi, che risiedono regolarmente in Svizzera, sanando l'ingiusta situazione sofferta da migliaia di migranti.

Imbeni e Pittella hanno anche partecipato alla direzione nazionale dei Democratici di Sinistra in Svizzera che si è soffermata sulle iniziative politiche e organizzative collegate al rinnovo dei Comites e del CGIE e alla nuova legislazione per il voto all'estero, La direzione dei DS in Svizzera ha espresso il proprio rinnovato impegno per rafforzare l'integrazione della comunità italiana e la valorizzazione del suo straordinario patrimonio di valori, di energie culturali, imprenditoriali, umane. (Inform)


Vai a: