* INFORM *

INFORM - N. 14 - 21 gennaio 2002

Alpe Adria - Convegno sull'identità culturale

PADOVA - L'Accademia Galileiana di Padova è stata la sede del convegno sull'identità culturale e il ruolo di Alpe Adria nella Nuova Europa. In apertura è intervenuto il Presidente del Veneto e di Alpe Adria Giancarlo Galan il quale ha detto, tra l'altro, che la cultura è vita, è quella "officina humatitatis" che è da sempre al centro dell'uomo e delle relazioni, anche internazionali. E' la cultura che apre le porte a tutto, compreso il settore economico. Galan ha ricordato il lungo cammino percorso da Alpe Adria in questi suoi oltre 20 anni di attività e ha detto che altri impegni attendono la Comunità di lavoro alla quale oggi aderiscono ben 17 Regioni, Contee e Stati.

Tra i vari interventi da realizzare ci sarà da spendere ulteriori energie per arrivare a una Europa delle Regioni, nel rispetto delle identità, delle tradizioni e delle singole culture. E' toccato poi agli esperti ed universitari approfondire la tematica del convegno. Coordinati dal prof. Antonio Cassutti, Presidente del Gruppo Relazioni culturali di Alpe Adria, sono intervenuti i prof. Ulderico Bernardi ("Identità plurima di Alpe Adria"), Antonio Pasinato ("La terra natia nella cultura dell'area alpina orientale"), Filiberto Agostini ("L'Adriatico nella storia e le sue genti"). Altri contributi sono venuti dai rappresentanti di Slovenia e Croazia. Infine, una tavola rotonda presieduta dal Presidente della contea ungherese di Vas Peter Marko.

Il convegno è stato promosso dalla Commissione Cultura di Alpe Adria, presieduta dal veneto Sergio Trevisanato. (Inform)


Vai a: