* INFORM *

INFORM - N. 13 - 18 gennaio 2002

Domenico Giorgi Ambasciatore d’Italia presso il Governo provvisorio dell’Afghanistan

ROMA - Il Consiglio dei Ministri, riunito il 18 gennaio a Palazzo Chigi, ha esaminato la situazione in Afghanistan e, nel quadro del sostegno al processo di stabilizzazione in corso in quel Paese, ha deciso - su proposta del Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri ad interim Silvio Berluscono - la nomina ad Ambasciatore d’Italia presso il Governo provvisorio dell’Afghanistan del Consigliere d’Ambasciata Domenico Giorgi, già a Kabul in qualità di Incaricato d’affari.

La decisione di elevare il livello della nostra rappresentanza diplomatica si accompagna al dispiegamento in questi giorni del contingente militare italiano in Afghanistan a conferma dell’impegno dell’Italia per la pacificazione del Paese. Il contributo italiano rappresenta un gesto di fiducia nei riguardi del governo provvisorio afghano e in particolare del Presidente Karzai.

Tali iniziative, unitamente alle risorse finanziarie già stanziate per la prima fase di ricostruzione dell’Afghanistan, confermano il ruolo dell’Italia nel processo di stabilizzazione di quel Paese, sin dal sostegno offerto all’iniziativa della Loya Jirga lanciata a Roma dall’ex re Zahir Shah. Da parte italiana si intende continuare questo impegno in stretto coordinamento con le Nazioni Unite e con i nostri partners.

Dal 1° gennaio l’Italia esercita in Afghanistan, per il primo semestre del 2002 le funzioni di Presidente di turno dell’Unione Europea, in sostituzione della Spagna che non ha un’Ambasciata a Kabul. (Inform)


Vai a: