* INFORM *

INFORM - N. 11 - 16 gennaio 2002

A Padova la Rassegna internazionale "I colori del Sacro"

La mostra itinerante, promossa dal "Messaggero di sant'Antonio", sarà presentata anche in Canada, in Australia e in Europa.

PADOVA - Dio e dei in punta di pennello: a Padova, dal 24 marzo al 16 giugno, nella mostra "I Colori del Sacro", i grandi maestri dell’illustrazione per l’infanzia raccontano le diverse religioni del mondo.

Nelle sale del rinnovato Museo Diocesano, la coloratissima e suggestiva galleria di immagini fa rivivere episodi delle Sacre Scritture accanto alla raffigurazione dei miti orientali, i credo animistici dell’Africa e dell’America del Sud, le rappresentazioni dell’"Assoluto" nel mondo religioso giapponese, le storie della mitologia classica.

Le tavole, tutte originali, sono state create da una sessantina di maestri dell’illustrazione internazionale per l’infanzia: alcune già riprodotte nelle diverse edizioni dei libri illustrati per i quali sono state concepite, altre create appositamente per questa mostra da artisti che hanno voluto misurarsi con il non facile tema del "Sacro".

La Mostra, promossa e organizzata dalla Diocesi di Padova e dal Messaggero di sant’Antonio in collaborazione con la Fondazione Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia di Sàrmede, è stata ideata come itinerante in Italia e nel mondo: dopo Padova, sarà riallestita in altre città italiane per prendere poi il via verso il nord America (sarà a Toronto in occasione della prossima Giornata Mondiale della Gioventù), Australia, e ancora in Europa.

Raccontare il Sacro ai bambini è certamente un’impresa dalle molte difficoltà, ma anche dai molti stimoli: per questo sono molti gli autori che nel mondo dell’illustrazione hanno voluto misurarsi con questo affascinante tema.

La Mostra, con una serie di tavole tratte dalla Bibbia illustrata per i bambini, rende omaggio al fondatore della manifestazione di Sarmede, Stepan Zavrel, una scelta non casuale dato che proprio la "Bibbia" è stata l’opera più tradotta dal gran de maestro boemo, contribuendo a rendere comprensibili ai bambini di tutto il mondo, le Storie del Diluvio, del Passaggio in Egitto, l’avventura di Mosè, la Nascita di Gesù.

I grandi episodi biblici, della vita di Cristo e dei Santi, divengono soggetto delle raffinate tavole nelle opere dei maestri della grande scuola d’illustrazione dell’Est europeo, quali il bulgaro Ivan Gantschev o la slovacca Konceková; più intima e mediterranea è invece la visione della religiosità italiana in maestri come Ferri, Cimatoribus e Manna.

La cultura islamica fa da sfondo alle affascinanti ed esotiche tavole dell’artista turca Göknil, mentre la brasiliana Matilda Castanha propone rappresentazioni coloratissime e vitali per offrire allo sguardo dei bambini le divinità dei maestosi fiumi e delle grandi foreste.

Diafani e rarefatti sono i richiami alle tradizioni religiose orientali nelle opere del cinese Feng Jiannan e del giapponese Shomei Yoh. (Inform)


Vai a: