* INFORM *

INFORM - N. 5 - 8 gennaio 2002

Da "Pagine", Venezuela

Cinquantamila e.mail per ricordare Ottavio Pattarino: una iniziativa della stampa italiana all’estero

CARACAS - Non potevamo cominciare l’anno senza ricordare Ottavio Pattarino, già direttore del Corriere di Caracas, amico sincero e "tutor" fedele della nostra Comunità, scomparso prematuramente un anno fa. Il vuoto lasciato da Ottavio è incolmabile. Lo rimpiangiamo tutti! Rimpiangiamo le sue capacità professionali e le sue qualità umane.

Chiunque lo ricordi ha chiaro quanto nella sua lunga carriera ebbe a fare per la Comunità: cominciò giovanissimo, con suo zio Franco, a battagliare per i più deboli, ad alzar la voce contro la tracotanza e la menzogna... a difendere i nostri diritti. Così che dedicare "anche" a lui la vittoria del voto, ci sembra giusto e dovuto!

La chiarezza e la vivacità dei suoi scritti, spesso opportunamente polemici e diretti alla critica costruttiva, sempre essenziali e privi di retorica, ma pieni di etica ed equilibrio, gli valsero il premio per un "giornalismo trasparente": il primo riconoscimento importante conferito dal nostro Paese alla stampa italiana d’Emigrazione.

Se sapessi, Ottavio, quanta gente ti voleva bene e quanto grande sia il rimpianto della Comunità per aver perso il suo "defensor" Allora sapresti quanto ci manchi! Ma non ci rassegneremo, faremo in modo che anche da Lassù i tuoi consigli ed i tuoi insegnamenti ci siano di guida e lo faremo tenendo vivo il tuo ricordo, con lo stesso coraggio e determinazione, come tu hai fatto per tanti anni per noi, per la tua Comunità, fregandotene dei tornaconti e delle convenienze.

Proprio per questo la tua assenza mette in risalto il vuoto che hai lasciato, che non potrà essere occupato dalle menzogne, dall’arroganza e dall’intimidazione di chi spera di imporci "credo", personaggi e convenienze!

Ti ricordiamo con affetto. (La Comunità)

Inform


Vai a: