* INFORM *

INFORM - N. 248 - 31 dicembre 2001

Ciampi: "Euro, svolta irreversibile"

ROMA - Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, in una lettera scritta a tutti i Ministri che, nel maggio del 1998 parteciparono alla riunione del Consiglio Europeo di Bruxelles in cui fu deciso il varo dell'euro, ha affermato tra l'altro: "A poche ore dalla nascita dell'euro, si fa vivo in me il ricordo del lavoro che abbiamo compiuto insieme nel Consiglio ECOFIN nel 1998.

Eravamo consapevoli di operare per la realizzazione di una svolta irreversibile nel cammino dell'unificazione europea. Lavorammo sia per risanare le nostre economie, per renderle adeguate ai criteri di Maastricht, sia per costruire le procedure e l'impalcatura necessarie per gestire la moneta comune. In questo percorso, di riunione in riunione, sentivamo che, perseguendo l'interesse dell'Europa, perseguivamo contemporaneamente l'interesse di ciascuno dei nostri Paesi.

L'opera iniziata a Maastricht si è compiuta con la creazione di una vasta area di stabilità della moneta e dei prezzi. Ci ponemmo, già nei mesi successivi al 2 maggio del 1998, il problema di un governo europeo dell'economia più coordinato, con l'obiettivo di aprire una fase di crescita duratura per l'Europa.

Quello spirito - ha concluso Ciampi - ci permise di affrontare difficili problemi, di trovare soluzioni costruttive. Quello stesso spirito è fondamentale per il successo dell'istituzioni dell'Unione di oggi, con l'euro, e quella di domani che nascerà dal processo di riforma iniziato a Laeken." (Inform)


Vai a: