* INFORM *

INFORM - N. 246 - 27 dicembre 2001

La Farnesina sui connazionali sequestrati all’estero

ROMA - Con riferimento all’appello lanciato dal Santo Padre per le persone che si trovano in stato di sequestro e, in particolare, per Padre Giuseppe Pierantoni, fonti della Farnesina hanno fatto rilevare come ogni sforzo continua ad essere compiuto da parte italiana per la liberazione dei nostri connazionali, in questo momento sequestrati all’estero.

Attualmente, sono anche sequestrati in Colombia tre italiani, di cui due dal 15 settembre ed uno da alcuni mesi. Le nostre autorità non hanno mai mancato di insistere con tutti gli interlocutori per ottenere una rapida liberazione dei nostri connazionali. Per quanto riguarda, in particolare, Padre Pierantoni, sono state riconosciute specifiche difficoltà dovute alla complessità della situazione locale.

La Farnesina, in questo come negli altri casi, continua a svolgere interventi a tutti i livelli. Le stesse fonti, nell’assicurare il massimo sforzo per la risoluzione di tutti i casi in questione, fanno rilevare come il Ministero degli Affari Esteri sia, specie in questi momenti, particolarmente vicino ai familiari dei rapiti. (Inform)


Vai a: