* INFORM *

INFORM - N. 243 - 21 dicembre 2001

Voto all'estero - La rete diplomatico-consolare italiana già impegnata per stabilire intese con i governi dei paesi di residenza dei connazionali

ROMA - Grande soddisfazione si esprime alla Farnesina per l’approvazione della legge che consente ai cittadini italiani all’estero di esercitare il diritto di voto nei Paesi di residenza.

Il Ministero degli Esteri, che è stato in prima linea nel fornire il proprio contributo di idee, conoscenze ed esperienze considera questo un riconoscimento dei diritti dei nostri connazionali all’estero, che permette loro una compiuta partecipazione alla vita politica del Paese e conclude un lungo e difficile processo di riforma.

La rete diplomatico-consolare è già impegnata nel predisporre le intese con i rispettivi paesi di accreditamento necessarie per l’esercizio del diritto di voto e nell’aggiornare le anagrafi consolari.

Alla Farnesina si sottolinea come il voto di oggi sia stato anche il frutto della collaborazione instauratasi con il ministro per gli Italiani nel mondo. Nel rispetto delle competenze, i due ministri, Ruggiero e Tremaglia, hanno lavorato insieme per consentire agli italiani all’estero, che tanto hanno fatto per promuovere il ruolo e l’immagine del Paese nel mondo, di far sentire la propria voce nellavita istituzionale dell’Italia. (Inform)


Vai a: