* INFORM *

INFORM - N. 243 - 21 dicembre 2001

Crisi in Argentina - Una task force del Ministero degli Esteri per gli italiani in difficoltà

ROMA - La Farnesina segue i drammatici avvenimenti in Argentina in costante contatto con l’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e in stretto coordinamento con le Autorità del Fondo Monetario Internazionale. Il ministro degli Esteri, Renato Ruggiero, ha espresso la sua preoccupazione per il deteriorarsi della situazione e ha disposto la creazione di una task force che dia assistenza agli italiani in difficoltà in quel Paese. Provvedimenti immediati di aiuto finanziario, ed in particolare il reinserimento dell’Argentina tra i paesi che possono ricevere i crediti di aiuto, saranno adottati in brevissimo termine per sostenere l’economia del Paese.

Le prime misure concordate tra i ministri Ruggiero e Tremaglia

A seguito dell'ordine del giorno approvato ieri all’unanimità dal Senato che impegna il Governo a prendere misure urgenti in favore di quel Paese e a rafforzare la nostra rete diplomatico-consolare, il ministro per gli Italiani nel mondo Tremaglia e il ministro degli Affari Esteri Ruggiero hanno concordato il seguente pacchetto di misure urgenti:

1. Creazione di una Unità d’emergenza Ministero degli Affari Esteri/Ministero per gli Italiani nel Mondo;

2. Presentazione di un decreto legge di concerto tra i due Ministri per l’assunzione temporanea di 30 contrattisti finalizzata alla trattazione delle pratiche più urgenti relative all’assistenza ai connazionali e al riconoscimento della cittadinanza, soprattutto ai fini del rientro in Italia;

3. Reinserimento dell’Argentina con delibera urgente del Ministro degli Affari Esteri, operativa dal 1° gennaio 2002, tra i Paesi eleggibili per ricevere crediti d’aiuto dalla Cooperazione allo Sviluppo a tassi d’interesse dell’1% e termini di rimborso a 30 anni;

4. Invio urgente di personale del Ministero degli Affari Esteri di rinforzo presso la rete diplomatico – consolare in Argentina. (Inform)


Vai a: