* INFORM *

INFORM - N. 239 - 17 dicembre 2001

Parma - Autorità europea per la sicurezza alimentare: la reazione del Comitato promotore dopo l’esito del vertice di Laeken.

"Vogliamo che la sfida si sposti anche sul merito"

PARMA - "E’ un fatto molto positivo che il nostro Paese abbia reagito con determinazione, ponendo il veto a tutela della candidatura di Parma a sede dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare".

C’è un cauto ottimismo nel Comitato promotore locale, dopo la notizia del rinvio sotto la presidenza spagnola della scelta della sede dell’Autorità per la sicurezza alimentare: "Il rinvio deciso a Laeken – proseguono il coordinatore del Comitato e presidente della Provincia, Andrea Borri e il il copresidente e sindaco di Parma, Elvio Ubaldi – testimonia come l’Europa abbia diritto a che le varie Autorità vengano localizzate nei territori meglio vocati a ospitarle, così come già suggerito dal Parlamento Europeo".

"Vogliamo insomma – concludono – che nei prossimi mesi la questione si sposti dal piano del puro negoziato politico a quello del merito e cioè alla valutazione dell’idoneità delle singole sedi. Su questo terreno, siamo a pronti ad accettare fino in fondo la sfida". (Inform)


Vai a: