* INFORM *

INFORM - N. 236 - 11 dicembre 2001

Ciampi: "Il futuro del nostro Paese è nell'integrazione europea"

ROMA - "Garantire la sicurezza dei cittadini rappresenta una condizione fondamentale per l'esercizio dei diritti di libertà. Lo Stato è tenuto ad assicurarla in egual misura a tutti e dappertutto". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in occasione dell'incontro al Palazzo del Quirinale con i Prefetti della Repubblica.

Ciampi ha proseguito affermando che "il diritto di vivere sicuri è, se possibile, ancor più essenziale per le fasce deboli della popolazione, per coloro che - per particolari ragioni di età, di reddito, di salute, di cultura - avvertono maggiormente il peso dell'insicurezza. Raccogliere i segnali di disagio, capire le espressioni di protesta, rispondere ai sentimenti di inquietudine che possano turbare i cittadini, rappresenta un dovere dello Stato.

Un'azione efficace di contrasto alla criminalità, sia organizzata sia comune, deve partire dal territorio, dalla percezione e dall'analisi dei fenomeni criminosi che emergono dai contesti locali, per ritornare ad esso come capacità di modulare le strategie di risposta. Nell'una fase come nell'altra il ruolo dei Prefetti è essenziale.

Il Presidente Ciampi, dopo aver esortato a dare il massimo sostegno ai soggetti più deboli per attenuare i disagi derivanti dalla introduzione effettiva della moneta comune europea, ha concluso: "Il futuro del nostro Paese è nella integrazione europea, le prospettive di impegno che vi si presentano sono ampie e stimolanti. Ritengo a questo riguardo di grande utilità l'avvenuta istituzione dell'Associazione europea dei rappresentanti territoriali dello Stato, che, attraverso il confronto delle reciproche esperienze, potrà favorire il rapporto tra i differenti ordinamenti amministrativi". (Inform)


Vai a: