* INFORM *

INFORM - N. 235 - 10 dicembre 2001

Concluse le celebrazioni per i 35 anni dell’Associazione Bellunesi nel Mondo

BELLUNO - Si sono concluse le celebrazioni dell’Associazione Bellunesi nel Mondo per il suo trentacinquesimo di fondazione con il convegno "Nuovi ruoli del volontariato e dell’associazionismo nel mondo dell’emigrazione". Ricordato il cammino dell’Associazione con i suoi protagonisti, sono stati discussi i temi del futuro: immigrazione, globalizzazione e civiltà dell’umanesimo latino e cristiano, giovani, rapporto tra associazioni e istituzioni.

Nel corso della manifestazione è stata consegnata all’ingegner Vincenzo Barcelloni Corte, presidente onorario dell’ABM, una medaglia d’argento, dono del presidente della Repubblica Ciampi, per le sue benemerenze in tantissimi campi.

In rappresentanza di tutte le "Famiglie Bellunesi", sparse nel mondo, hanno ricevuto il tricolore, omaggio dell’ABM e delle sezioni ANA di Belluno, Cadore e Feltre, le Famiglie di Johannesburg e di Toronto le più lontane tra le presenti, quella di Lucerna (rappresentativa della forte presenza bellunese in Svizzera) e quella di Milano, per le "Famiglie" italiane.

Hanno portato il loro saluto e il loro contributo il sindaco di Belluno De Col, il vescovo di Belluno-Feltre mons. Savio, l’on. Paniz e l’assessore provinciale Grisot.

Si è anche conclusa, dopo dieci giorni di esposizione, la mostra su "L’emigrazione veneta nel mondo", efficace e chiara documentazione sulla storia della nostra emigrazione negli ultimi due secoli, che era stata allestita presso l’Istituto professionale Catullo di Belluno, ricca di oltre 200 fotografie. (Inform)


Vai a: