* INFORM *

INFORM - N. 234 - 8 dicembre 2001

Collezione di musica classica italiana all'Istituto del Suono norvegese

OSLO - Ha aperto le porte al pubblico a Stavanger, il 7 dicembre, il Norsk Lydinstitutt, l'Istituto norvegese per il Suono, dove troverà posto la ricca collezione di musica classica italiana del musicista Arne Dørumsgaard. 40.000 dischi a 78 giri, 30.000 a 33 giri, 10.000 nastri, 5.000 tra videocassette e musicassette, 5.000 libri di musica, insieme ad attrezzature tecniche per la riproduzione e la copia di diversi tipi di fonti sonore: è questa l'enorme collezione, finora conservata nel piccolo centro lombardo di Marzio, dove Dørumsgaard risiede, che ha attraversato l'Europa per raggiungere la Norvegia, più precisamente la città di Stavanger, dove andrà a riempire i 680 metri quadrati del Norsk Lydinstitutt che sono stati allestiti nel Musikkparken Bjergsted, che diverrà il maggior centro musicale del Paese.

La collezione è frutto della grande passione di Arne Dørumsgaard, che per quasi trent'anni è però vissuto nel piccolo paese del nord d'Italia, tappezzando con i suoi dischi e i suoi nastri le pareti, il pavimento e il soffitto della sua abitazione: un patrimonio artistico enorme, che oggi, grazie anche all'intervento dell'Istituto Italiano di Cultura di Oslo, potrà finalmente "uscire allo scoperto" e presentarsi in tutta la sua ricchezza agli appassionati di questo celebre musicista dal sangue norvegese, ma dal cuore italiano. L'inaugurazione del Norsk Lydinstitutt, alla presenza delle locali Autorità ed anche dell'Ambasciatore d'Italia in Norvegia Andrea Mochi Onory, è stata l'occasione per festeggiare gli 80 anni del musicista italofilo. (Inform)


Vai a: