* INFORM *

INFORM - N. 230 - 3 dicembre 2001

Nuovi Ambasciatori d'Italia in Svezia, Costarica e Congo

ROMA - Da parte della Farnesina sono state rese note, a seguito dei gradimenti dei Governi interessati, le nomine, recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri, dei nuovi Ambasciatori d'Italia in Svezia, Costarica e Congo.

GIULIO CESARE VINCI GIGLIUCCI Ambasciatore d’Italia a Stoccolma

Nato ad Ancona il 30 luglio 1938, si laurea in Scienze Economiche e Commerciali presso l'Università di Roma ed entra in carriera diplomatica nel 1965. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio al Servizio Cifra e Crittografico, dal 1968 al 1976 è Secondo Segretario Commerciale a Bonn, Primo Segretario ad Algeri e Console a Neuchatel. Rientrato al Ministero, dal 1976 al 1979 è Reggente del Centro Visti della Direzione Generale dell'Emigrazione e Affari Sociali.

Dal 1979 al 1983 è Console Generale a Buenos Aires. Dal 1983 al 1986 è Primo Consigliere a Brasilia, ove viene successivamente confermato con funzioni di Ministro Consigliere. Rientrato a Roma, dal 1986 al 1988 è Capo dell'Ufficio Paesi dell'America Latina della Direzione Generale degli Affari Politici. Dal 1988 al 1994 è Capo del Centro Cifra e Telecomunicazioni. Nel 1988 viene nominato Inviato Straordinario e Ministro Plenipotenziario di 2a classe.

Dal 1994 al 1998 è Ambasciatore a Lima. Nel 1998 è alle dirette dipendenze del Direttore Generale degli Affari Politici. Dal 1999 è Vice Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani.(Inform)

CARLO TRIZZINO Ambasciatore d'Italia a San Josè di Costarica

Nato a Bivona (Agrigento) il 6 settembre 1945, si laurea in Scienze Politiche presso l'Università di Palermo ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale dell'Emigrazione e Affari Sociali, dal 1976 al 1983 è Console a Grenoble e Primo Segretario a Lima. Rientrato al Ministero, dal 1983 al 1986 è alla Direzione Generale del Personale e dell'Amministrazione. Dal 1986 al 1989 è Consigliere a L'Avana. Dal 1989 al 1991 è Consigliere a Tripoli, ove viene successivamente confermato come Primo Consigliere. Dal 1991 al 1994 è Primo Consigliere a Damasco.

Rientrato a Roma, dal 1994 al 1998 è Capo dell'Ufficio Tutela dei Connazionali della Direzione Generale dell'Emigrazione e Affari Sociali. Dal 1998 è Primo Consigliere a Tokyo. (Inform)

SALVATORE PINNA Ambasciatore d'Italia a Kinshasa

Nato ad Alghero (Sassari) il 12 maggio 1946, si laurea in giurisprudenza presso l'Università di Sassari ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Segreteria Particolare del Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Direzione Generale degli Affari Economici, dal 1977 al 1985 è Primo Segretario a Colombo, Primo Segretario Commerciale a Luanda e Console a Montreal. Rientrato a Roma, dal 1985 al 1988 è alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Nel 1988 è Reggente l'Ufficio Interventi Straordinari della stessa Direzione Generale.

Dal 1988 al 1993 è Consigliere a Tokyo, ove viene successivamente confermato con funzioni di Primo Consigliere. Dal 1993 al 1995 è Primo Consigliere a Città del Messico. Rientrato al Ministero, dal 1995 al 1996 è alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Dal 1996 al 1999 è Capo dell'Ufficio Paesi delle Americhe e dell'Oceania della Direzione Generale dell'Emigrazione e Affari Sociali. Dal 1999 è Console Generale a San Pietroburgo. (Inform)


Vai a: