* INFORM *

INFORM - N. 223 - 22 novembre 2001

Esuli della ex Jugoslavia: approvata la proposta del Ministero per gli italiani nel mondo di prorogare i termini per la richiesta di ulteriore indennizzo

ROMA - Il ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, per rispondere alle numerose richieste delle Associazioni degli esuli giuliani, istriani e dalmati, ha presentato al Consiglio dei ministri una proposta di rinvio di 180 giorni dei termini previsti dalla legge n. 137 del 29 marzo 2001, in materia di indennizzi ai cittadini italiani e imprese italiane operanti nei territori della ex Jugoslavia già soggetti alla sovranità italiana.

Un decreto legge in tal senso è stato approvato nel corso della riunione del Consiglio dei ministri del 21 novembre.

Il Ministero ha ritenuto opportuno avanzare una simile proposta in quanto il termine previsto inizialmente del 2 novembre, secondo l’articolo 2 della legge 137, non era stato adeguatamente pubblicizzato con la conseguenza che i numerosi cittadini in attesa di un riconoscimento di un ulteriore indennizzo per i titolari di beni, diritti ed interessi nei territori della ex Jugoslavia, non avevano potuto presentare regolare richiesta. La legge 137 prevede il riconoscimento di un ulteriore indennizzo per i cittadini titolari di beni già indennizzati ai sensi della legge n. 135 del 5 aprile 1985 e della legge n. 98 del 29 gennaio 1994. (Inform)


Vai a: